alberi sempreverdi Magnòlia (Magnolia)
Magnòlia (Magnolia)

La Magnòlia (Magnolia), originaria dell'Asia, America, Antille e Filippine comprende circa 80 specie ed è un Albero o arbusto a foglia sempreverde o caduca.
Le foglie sono di varia forma, più o meno coriacee, ovali, lanceolate, strette e lunghe, con margini lisci o ondulati, di color verde vivo o verde scuro; talvolta le foglie presentano una diversa colorazione tra pagina superiore e inferiore che a volte è anche coperta da una leggera peluria.
I fiori sempre grandi e appariscenti, a forma di coppa più o meno chiusa, spesso sono profumati e sono nei colori che vanno dal bianco al rosa, dal lilla-rosato al porpora; per alcune specie la fioritura è su rami privi di foglie.
Si utilizza per la decorazione di giardini grandi e piccoli, mentre è sconsigliata la coltura in vaso.
La piantagione si effettua in autunno o a fine inverno in terreno profondo, fresco, in grado di trattenere una certa dose do umidità, preferibilmente acido.

Non va potata: la Magnolia necessita di poche cure ed è quindi di facile coltura, ma ha alcune esigenze che vanno rispettate. Desidera preferibilmente terreno acido, soffice e assorbente, quindi misto ad 1/3 di torba, e posizioni riparate e semiombreggiate. Visto il breve periodo di fioritura della pianta, la bellezza di quest'ultima è affidata anche al suo generale aspetto ordinato e rigoglioso. Va quindi regolarmente concimata in autunno con letame o concime organico in granuli e, in primavera, con almeno 2-3 concimazioni a distanza di 15 gg con concime menerale completo solubile in acqua o estratto di alghe da aggiungere all'acqua delle annaffiature. Queste ultime vanno poi regolate in base all'andamento della stagione. L'importante è che il terreno non sia mai troppo arido e che conservi sempre una certa dose di umidità. Non necessita di potature se non per quelle di normale riordino per eliminare eventuali rami secchi.
Le Magnolie potrebbero essere divise in 2 gruppi: quelle a portamento arboreo e quelle a portamento arbustivo.
A portamento arboreo:

Magnolia grandiflora: sempreverde, può essere alta anche 30 m ed è forse la specie più diffusa nel nostro Paese. Fiorisce dall'estate all'autunno con grandi corolle bianche, molto profumate. Le foglie, coriacee, sono verde scuro lucido nella pagina superiore e color ruggine in quella inferiore.
Magnolia obovata: a foglia caduca, alta anche 20 m ha rami particolarmente contorti e chioma arrotondata; fiorisce in primavera sui rami spogli con corolle bianco-crema profumate.
Magnolia campbellii: a foglia caduca, alta anche 50 m, ha fiori profumati che vanno dal rosa al cremisi, che appaiono prima delle foglie. Non sopporta inverni troppo rigidi.
Magnolia macrophylla: a foglie caduche, grandissime, lunghe anche 90 cm e larghe 30 cm. I fiori profumati sono bianco-avorio con sfumatura porpora verso la base dei petali e fiorisce nella tarda primavera.

A portamento arbustivo:

Magnolia liliflora: a foglia caduca, alta 4 m, fiorisce da aprile a giugno con corolle simili a coppe chiuse, bianche all'interno e porpora all'esterno. La fioritura avviene prima della comparsa delle foglie.
Magnolia delavayi: sempreverde, alta anche 10 m, fiorisce in maggio con corolle a coppa bianco-crema, profumate. Questa specie sopporta anche il terreno calcareo ma non le zone ventose e fredde.
Magnolia kobus: a foglia caduca, alta anche 8 m, fiorisce in aprile con piccoli fiori profumatissimi color bianco-avorio.
Magnolia stellata: a foglia caduca, alta 3-4 m, fiorisce in marzo-aprile con bei fiori bianchi, rosa o porpora molto aperti e con numerosi petali stretti disposti a raggiera. Vuole terreno decisamente acido.
Magnolia sieboldii: a foglia caduca, fiorisce in maggio con fiori semipenduli a coppa.
Magnolia soulageana: è un ibrido a foglia caduca, alto 5 m  e fiorisce in aprile. I fiori compaiono prima delle foglie e sono molto grandi a coppa, bianchi all'interno e rosa all'esterno. Non è raro che, in estati particolarmente calde e lunghe, possa emettere qualche fiore anche a fine estate.
Magnolia virginiana: sempreverde, alta 2-4 m, fiorisce in maggio con corolle profumate color bianco-crema.
Magnolia wilsonii: a foglia caduca, alta 6 m, fiorisce in maggio-giugno con grandi corolle bianche con stami rosa, profumate.


riproduzione: si effettua per margotta da eseguire in giugno o in ottobre
esposizione:
fioritura: in primavera, estate o autunno a seconda della specie




Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
 
   

 



Zephyranthes

Zephyranthes, genere di 35-40 specie di piante bulbose, appartenenti alla famiglia delle Amaryllidaceae, originarie delle regioni meridionali degli Stati Uniti, dell’America centrale e meridionale. La specie descritta è ........

Ellèboro (Helleborus)
L' Ellèboro (Helleborus) , originario dell' Europa meridionale e Asia occidentale, comprende circa 20 specie ed è una erbacea perenne rustica con radici di tipo fibroso.
Le foglie possono essere ........

Kalmia
Kalmia, genere di 8 specie di arbusti sempreverdi, rustici, a fioritura estiva. Si coltivano in terreno non calcareo, in posizioni semiombreggiate, per esempio nelle zone più luminose del sottobosco, insieme ........

Eranthis

Eranthis, genere comprendente 7 specie di erbacee, perenni, rustiche, con rizomi tuberosi, appartenenti alla famiglia delle Ranuncolacee, originarie delle zone montagnose dell’Europa e dell’Asia. ........

Trapa

Trapa, genere comprendente alcune specie acquatiche, appartenenti alla famiglia delle Trapaceae, diffuse allo stato spontaneo nelle regioni sud-orientali europee, nelle zone temperate e tropicali dell’Asia e in Africa. La ........

 

Ricetta del giorno
Broccoli al vapore con speck e olive
Iniziare con il mettere a bollire due dita d’acqua nella pentola con l’inserto per la cottura a vapore quindi passare a dividere le cimette dei broccoli ....
sono presenti 550 piante
sono presenti 235 articoli

tutte le piante
annuali bulbose felci orchidee perenni il mondo delle rose il mondo delle primule
succulente
a foglia caduca sempreverdi
sempreverdi e decidue
a foglia caduca sempreverdi
da fiore
acquatiche
appartamento Serra
tecnica
frutteto orto
attrezzi
Verande Piscine Illuminazione giardino Cancelli e recinzioni Arredamento giardino
elenco completo articoli profilo di una pianta

lavori del mese
lotta ai parassiti
tutto piscine



Dimorfotèca (Dimorphoteca)
La Dimorfotèca (Dimorphoteca) originaria dell'Africa del sud, comprende circa 20 specie ed è una pianta erbacea, eretta o prostrata, perenne o annuale. Le foglie sono alternate oppure riunite alla base ........

Eupatorium

Eupatorium, genere di 1200 specie di piante erbacee, suffruticose e arbustive, rustiche, semirustiche e delicate. Le specie descritte, erbacee, perenni e rustiche, sono adatte per i terreni molto umidi e si utilizzano per ........


Trìtoma (Kniphofia)
La Trìtoma (Kniphofia) , originaria dell'Africa e del Madagascar, comprende circa 75 specie ed è una pianta erbacea perenne, semirustica, a radici carnose.
Le foglie, sempreverdi, nascono direttamente ........

Androsace

Androsace, genere comprendente più di 100 specie di piante erbacee perenni, rustiche, di origine montana, appartenenti alla famiglia delle Primulacee, di taglia ridotta che non supera i 2-3 cm. Le foglie sono disposte a ........


alberi sempreverdi Magnòlia (Magnolia)
Magnòlia (Magnolia)

La Magnòlia (Magnolia), originaria dell'Asia, America, Antille e Filippine comprende circa 80 specie ed è un Albero o arbusto a foglia sempreverde o caduca.
Le foglie sono di varia forma, più o meno coriacee, ovali, lanceolate, strette e lunghe, con margini lisci o ondulati, di color verde vivo o verde scuro; talvolta le foglie presentano una diversa colorazione tra pagina superiore e inferiore che a volte è anche coperta da una leggera peluria.
I fiori sempre grandi e appariscenti, a forma di coppa più o meno chiusa, spesso sono profumati e sono nei colori che vanno dal bianco al rosa, dal lilla-rosato al porpora; per alcune specie la fioritura è su rami privi di foglie.
Si utilizza per la decorazione di giardini grandi e piccoli, mentre è sconsigliata la coltura in vaso.
La piantagione si effettua in autunno o a fine inverno in terreno profondo, fresco, in grado di trattenere una certa dose do umidità, preferibilmente acido.

Non va potata: la Magnolia necessita di poche cure ed è quindi di facile coltura, ma ha alcune esigenze che vanno rispettate. Desidera preferibilmente terreno acido, soffice e assorbente, quindi misto ad 1/3 di torba, e posizioni riparate e semiombreggiate. Visto il breve periodo di fioritura della pianta, la bellezza di quest'ultima è affidata anche al suo generale aspetto ordinato e rigoglioso. Va quindi regolarmente concimata in autunno con letame o concime organico in granuli e, in primavera, con almeno 2-3 concimazioni a distanza di 15 gg con concime menerale completo solubile in acqua o estratto di alghe da aggiungere all'acqua delle annaffiature. Queste ultime vanno poi regolate in base all'andamento della stagione. L'importante è che il terreno non sia mai troppo arido e che conservi sempre una certa dose di umidità. Non necessita di potature se non per quelle di normale riordino per eliminare eventuali rami secchi.
Le Magnolie potrebbero essere divise in 2 gruppi: quelle a portamento arboreo e quelle a portamento arbustivo.
A portamento arboreo:

Magnolia grandiflora: sempreverde, può essere alta anche 30 m ed è forse la specie più diffusa nel nostro Paese. Fiorisce dall'estate all'autunno con grandi corolle bianche, molto profumate. Le foglie, coriacee, sono verde scuro lucido nella pagina superiore e color ruggine in quella inferiore.
Magnolia obovata: a foglia caduca, alta anche 20 m ha rami particolarmente contorti e chioma arrotondata; fiorisce in primavera sui rami spogli con corolle bianco-crema profumate.
Magnolia campbellii: a foglia caduca, alta anche 50 m, ha fiori profumati che vanno dal rosa al cremisi, che appaiono prima delle foglie. Non sopporta inverni troppo rigidi.
Magnolia macrophylla: a foglie caduche, grandissime, lunghe anche 90 cm e larghe 30 cm. I fiori profumati sono bianco-avorio con sfumatura porpora verso la base dei petali e fiorisce nella tarda primavera.

A portamento arbustivo:

Magnolia liliflora: a foglia caduca, alta 4 m, fiorisce da aprile a giugno con corolle simili a coppe chiuse, bianche all'interno e porpora all'esterno. La fioritura avviene prima della comparsa delle foglie.
Magnolia delavayi: sempreverde, alta anche 10 m, fiorisce in maggio con corolle a coppa bianco-crema, profumate. Questa specie sopporta anche il terreno calcareo ma non le zone ventose e fredde.
Magnolia kobus: a foglia caduca, alta anche 8 m, fiorisce in aprile con piccoli fiori profumatissimi color bianco-avorio.
Magnolia stellata: a foglia caduca, alta 3-4 m, fiorisce in marzo-aprile con bei fiori bianchi, rosa o porpora molto aperti e con numerosi petali stretti disposti a raggiera. Vuole terreno decisamente acido.
Magnolia sieboldii: a foglia caduca, fiorisce in maggio con fiori semipenduli a coppa.
Magnolia soulageana: è un ibrido a foglia caduca, alto 5 m  e fiorisce in aprile. I fiori compaiono prima delle foglie e sono molto grandi a coppa, bianchi all'interno e rosa all'esterno. Non è raro che, in estati particolarmente calde e lunghe, possa emettere qualche fiore anche a fine estate.
Magnolia virginiana: sempreverde, alta 2-4 m, fiorisce in maggio con corolle profumate color bianco-crema.
Magnolia wilsonii: a foglia caduca, alta 6 m, fiorisce in maggio-giugno con grandi corolle bianche con stami rosa, profumate.


riproduzione: si effettua per margotta da eseguire in giugno o in ottobre
esposizione:
fioritura: in primavera, estate o autunno a seconda della specie



Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su