piante da interni appartamento Clivia
Clivia

Clivia, genere di 3 specie di piante non rustiche, appartenenti alla famiglia delle Amaryllidaceae, da coltivarsi in vaso, n serra o in appartamento; si possono coltivare all’aperto nelle zone a clima temperato-caldo. Le foglie sono nastriformi, ottuse all’apice, verde scuro e lucide, lunghe fino a 60 cm. Le nuove foglie si formano in estate, mentre in autunno-inverno muoiono le più vecchie, in numero uguale a quelle nuove. I fusti, robusti, producono 10-60 fiori imbutiformi, lunghi 5-8 cm, riuniti i ombrelle terminali.
In primavera si piantano porzioni di rizomi, singolarmente in vasi di 12-15 cm, riempiti con una composta da vasi, alla temperatura di 16° C. In estate le piante si annaffiano moderatamente e dall’autunno alla primavera si somministra acqua solo se il terreno si secca completamente. Le piante ben sviluppate producono nuovi germogli. Tutte le piante devono essere rinvasate dopo la fioritura, in contenitori da 18-20 cm. Dopo 2-3 anni si rinvasano, in primavera, in vasi da 25-30 cm, senza dividerle, se si vogliono ottenere esemplari particolarmente belli.

Clivia x cyrtanthiflora: pianta di origine orticola, alta 30-50 cm, dai fiori rosso-fiamma chiaro, che sbocciano in marzo-aprile e a volte anche più tardi. Ne esistono numerose varietà a fiori gialli, arancio o rossi.
Clivia miniata: pianta originaria del Natal (Sud-Africa), alta 45 cm. Si tratta di una specie con foglie incurvate verso l’esterno e dai fusti fioriferi che producono, da marzo ad agosto 10-20 fiori eretti, rosso-arancio.
Clivia nobilis: pianta originaria del Sud-Africa, alta 30 cm e del diametro di 45 cm. Si tratta di una specie dai fiori pendenti, di colore rosso-arancio con apice verde, che sbocciano in maggio.


riproduzione: quando i vasi di 25-30 cm sono del tutto pieni di radici, si tolgono le piante dai vasi e si liberano i rizomi dal terriccio, facendo molta attenzione perché si possono facilmente danneggiare. Si separano i rizomi in porzioni che posseggano un germoglio e si invasano singolarmente coprendo appena la base dei germogli in contenitori da 12-15 cm, riempiti con una composta da vasi, alla temperatura di 16° C.
Le piante ottenute da semi producono fiori di forma e dimensioni variabili, per cui converrebbe non riprodurle in questo modo. In tutti i casi, si seminano in vasi da 8 cm, riempiti con una composta da vasi, alla temperatura di 15° C. Successivamente si rinvasano in contenitori da 12-15 cm.
esposizione:
fioritura: tra marzo e agosto a seconda della specie




Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
 
   

 




Crinum

Crinum, genere di più di 100 specie di piante bulbose, delicate. Le specie descritte possono essere coltivate all'aperto solo nelle zone a clima mite. Nell'Italia settentrionale si coltivano in vaso, portando le piante al ........

Liàtride (Liatris)
La Liàtride (Liatris), originaria dell'America del Nord, comprende circa 15 specie ed è una erbacea perenne a radice rizomatosa.
Le foglie color verde vivo sono sottili, lanceolate, simili ........

Leucojum

Leucojum, genere di 12 specie di piante bulbose, con fiori simili a quelli dei Bucaneve, ma più tondeggianti. Tutte le specie descritte hanno foglie berde scuro e sono perfettamente rustiche.
I bulbi si piantano alla ........

Cypripedium
La Cypripedium (scarpetta di Venere) fa parte delle Orchidaceae, è originaria dell'Europa, Italia, Asia America settentrionale, comprende 50 specie di orchidee rizomatose prevalentemente terrestri, rustiche, ........

 

Ricetta del giorno
Involtini di verza con riso integrale e seitan
Per preparare il riso.
Mettete l'olio e gli aromi in una pentola completamente in acciaio, che non presenti alcuna parte né in plastica, né in ....
sono presenti 550 piante
sono presenti 235 articoli

tutte le piante
annuali bulbose felci orchidee perenni il mondo delle rose il mondo delle primule
succulente
a foglia caduca sempreverdi
sempreverdi e decidue
a foglia caduca sempreverdi
da fiore
acquatiche
appartamento Serra
tecnica
frutteto orto
attrezzi
Verande Piscine Illuminazione giardino Cancelli e recinzioni Arredamento giardino
elenco completo articoli profilo di una pianta

lavori del mese
lotta ai parassiti
tutto piscine



Brunnera
Brunnera: genere di 3 specie di piante erbacee, perenni, rustiche. Sono particolarmente adatte ad essere coltivate sotto gli alberi e coprono bene il terreno. Possono essere inserite anche nelle bordure miste.

Sanguisorba

Sanguisorba, genere di 2-3 specie di piante perenni, rustiche, appartenenti alla famiglia delle Rosaceae, facili da coltivare e adatte per le bordure soleggiate o parzialmente ombreggiate. Producono fiori con stami prominenti, ........

Mesembryanthemum (Mesembriantemo)
Il Mesembryanthemum (Mesembriantemo) è una pianta del genere succulente che, in passato, contava circa 1000 specie, mentre attualmente il genere è stato smembrato in tanti altri generi diversi.

Festuca

Festuca, genere di 80 specie di graminacee ornamentali, perenni, rustiche. Le specie descritte crescono bene sulle scarpate, al sole; sono molto ornamentali se vengono piantate fra le ericacee o altri cespugli di altezza ........

Eschscholzia (Escolzia)

Eschscholzia (Escolzia), genere di 10 specie di piante annuali e perenni, con fiori molto appariscenti, simili a quelli del Papavero, che tendono a chiudersi quando la temperatura si abbassa e quando il cielo è coperto. ........


piante da interni appartamento Clivia
Clivia

Clivia, genere di 3 specie di piante non rustiche, appartenenti alla famiglia delle Amaryllidaceae, da coltivarsi in vaso, n serra o in appartamento; si possono coltivare all’aperto nelle zone a clima temperato-caldo. Le foglie sono nastriformi, ottuse all’apice, verde scuro e lucide, lunghe fino a 60 cm. Le nuove foglie si formano in estate, mentre in autunno-inverno muoiono le più vecchie, in numero uguale a quelle nuove. I fusti, robusti, producono 10-60 fiori imbutiformi, lunghi 5-8 cm, riuniti i ombrelle terminali.
In primavera si piantano porzioni di rizomi, singolarmente in vasi di 12-15 cm, riempiti con una composta da vasi, alla temperatura di 16° C. In estate le piante si annaffiano moderatamente e dall’autunno alla primavera si somministra acqua solo se il terreno si secca completamente. Le piante ben sviluppate producono nuovi germogli. Tutte le piante devono essere rinvasate dopo la fioritura, in contenitori da 18-20 cm. Dopo 2-3 anni si rinvasano, in primavera, in vasi da 25-30 cm, senza dividerle, se si vogliono ottenere esemplari particolarmente belli.

Clivia x cyrtanthiflora: pianta di origine orticola, alta 30-50 cm, dai fiori rosso-fiamma chiaro, che sbocciano in marzo-aprile e a volte anche più tardi. Ne esistono numerose varietà a fiori gialli, arancio o rossi.
Clivia miniata: pianta originaria del Natal (Sud-Africa), alta 45 cm. Si tratta di una specie con foglie incurvate verso l’esterno e dai fusti fioriferi che producono, da marzo ad agosto 10-20 fiori eretti, rosso-arancio.
Clivia nobilis: pianta originaria del Sud-Africa, alta 30 cm e del diametro di 45 cm. Si tratta di una specie dai fiori pendenti, di colore rosso-arancio con apice verde, che sbocciano in maggio.


riproduzione: quando i vasi di 25-30 cm sono del tutto pieni di radici, si tolgono le piante dai vasi e si liberano i rizomi dal terriccio, facendo molta attenzione perché si possono facilmente danneggiare. Si separano i rizomi in porzioni che posseggano un germoglio e si invasano singolarmente coprendo appena la base dei germogli in contenitori da 12-15 cm, riempiti con una composta da vasi, alla temperatura di 16° C.
Le piante ottenute da semi producono fiori di forma e dimensioni variabili, per cui converrebbe non riprodurle in questo modo. In tutti i casi, si seminano in vasi da 8 cm, riempiti con una composta da vasi, alla temperatura di 15° C. Successivamente si rinvasano in contenitori da 12-15 cm.

esposizione:
fioritura: tra marzo e agosto a seconda della specie



Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su