erbacee annuali Elsholtzia
Elsholtzia

Elsholtzia, genere di 35 specie di piante erbacee e suffruticose, appartenenti alla famiglia delle Labiateae, originarie dell’Asia, dell’Europa orientale e dell’Abissinia. Le specie descritte fioriscono nella tarda estate o ad inizio autunno.
Si coltivano nei terreni fertili, in posizioni parzialmente ombreggiate. Si piantano in primavera.

Elsholtzia cristata: pianta originaria dell’Asia orientale, alta 30-45 c, e del diametro di 50-80 cm. Si tratta di una pianta erbacea, annuale, rustica, con fusti ascendenti e foglie opposte, ovato-oblunghe, dentate ai margini e con fiori piccoli, azzurri, riuniti in spicastri densi, unilaterali.
Elsholtzia polystachya: pianta originaria delle regioni occidentali della Cina e Himalaya, alta 1,5 m e di pari diametro. Si tratta di una specie suffruticosa, delicata, adatta alle regioni a clima mite, perché nelle regioni a clima invernale rigido difficilmente supera l’inverno. Le foglie sono oblungo-ellittiche o lanceolate e i fiori, piccoli, bianchi, sono riuniti in spicastri lunghi 10 cm.
Elsholtzia stauntonii: pianta originaria delle regioni settentrionali della Cina, alta fino a 1,5 m e di pari diametro. Si tratta di una pianta suffruticosa, con rami giovani finemente pelosi e foglie ovato-oblunghe od oblunghe-lanceolate, acuminate, verde intenso sulla pagina superiore e più chiare e pelose sulla pagina inferiore, lunghe 8-12 cm. I fiori, lilla-porpora, sono riuniti in spicastri densi, lunghi 10-12 cm, posti all’estremità dei rami.


riproduzione: si seminano in aprile, direttamente a dimora. Oppure si possono seminare in marzo in terrine riempite con una composta da semi. Quando le piantine sono abbastanza grandi da poter essere maneggiate, si ripicchettano in vasi da 8-10 cm, riempiti con una composta da vasi e si mettono poi a dimora in maggio, trapiantando le piantine con le radici avvolte dal pane di terra.
Si possono anche moltiplicare per talea, prelevando in luglio talee semilegnose dai germogli laterali che vanno poi piantate in un miscuglio di sabbia e torba in parti uguali, in cassone freddo. Le talee radicate si invasano in contenitori da 8-10 cm riempiti con una composta da vasi e si tengono al riparo dal gelo durante l’inverno, per poi metterle e dimora nella primavera successiva.
esposizione:
fioritura: fine estate, inizio autunno




Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
 
   

 



Cobaea

Cobaea, genere di 18 specie di piante perenni, rampicanti, semirustiche. La specie descritta è coltivata come annuale nelle zone in cui l'inverno è freddo, mentre può essere coltivata come perenne nelle zone a clima mite. ........

Erica

Erica, genere di  oltre 500 specie di piante arbustive e suffruticose, sempreverdi, quasi tutte di origine sud-africana, mentre solo una di queste è rustica in Europa. Le specie spontanee nell’Europa occidentale e lungo ........

Heliotropium (Eliotropio)

Helitropium (Eliotropio), genere di 250 specie di piante erbacee, annuali, e arbustive, delicate o semirustiche, appartenenti alla famiglia delle Boraginaceae. Si coltivano solo alcune specie arbustive, tra cui la più comune ........

Epimedium

Epimedium, genere di 21 specie di piante perenni, rustiche, sempreverdi o semisempreverdi che formano dei bei tappeti ornamentali se coltivate in posizioni parzialmente ombreggiate. In primavera le foglie giovani, verdi,  ........

Rhodotypos

Rhodotypos, genere comprendente una sola specie arbustiva, rustica, decidua, appartenente alla famiglia delle Rosaceae, originaria dell’Estremo Oriente, facile da coltivare.
Si pianta in terreno di medio impasto, tendenzialmente ........

 

Ricetta del giorno
Insalata di patate e fagiolini
Tagliare le patate e pezzi, senza sbucciarle e farle cuocere a vapore, così come anche i fagiolini.
Nel frattempo preparare una salsina per condire ....
sono presenti 550 piante
sono presenti 235 articoli

tutte le piante
annuali bulbose felci orchidee perenni il mondo delle rose il mondo delle primule
succulente
a foglia caduca sempreverdi
sempreverdi e decidue
a foglia caduca sempreverdi
da fiore
acquatiche
appartamento Serra
tecnica
frutteto orto
attrezzi
Verande Piscine Illuminazione giardino Cancelli e recinzioni Arredamento giardino
elenco completo articoli profilo di una pianta

lavori del mese
lotta ai parassiti
tutto piscine



Larix (Larice)

Larix (Larice), genere di 12 specie di conifere decidue appartenenti alla famiglia delle Pinaceae, originarie delle zone temperate dell’emisfero settentrionale. Sono alberi molto ornamentali, con chioma rada, piramidale, ........

Ramonda

Ramonda, genere di 4 specie di piante sempreverdi, rustiche, con foglie ornamentali, formanti rosette e fiori appiattiti. Sono piante particolarmente adatte per le zone fresche del giardino roccioso.
Si piantano in marzo ........

Euchèra (Heuchera)
L' Euchèra (Heuchera), originaria dell'America e del Nord Europa comprende circa 60 specie di cui solo una viene coltivata normalmente ed è una pianta erbacea perenne, rizomatosa. le foglie, sempreverdi, ........


Cardiocrinum

Cardiocrinum, genere di 3 specie di piante perenni, bulbose, rustiche, affini al genere Lilium dal quale si differenziano per il fatto che i bulbi si esauriscono dopo la fioritura e le piante muoiono. Altra differenza è ........


erbacee annuali Elsholtzia
Elsholtzia

Elsholtzia, genere di 35 specie di piante erbacee e suffruticose, appartenenti alla famiglia delle Labiateae, originarie dell’Asia, dell’Europa orientale e dell’Abissinia. Le specie descritte fioriscono nella tarda estate o ad inizio autunno.
Si coltivano nei terreni fertili, in posizioni parzialmente ombreggiate. Si piantano in primavera.

Elsholtzia cristata: pianta originaria dell’Asia orientale, alta 30-45 c, e del diametro di 50-80 cm. Si tratta di una pianta erbacea, annuale, rustica, con fusti ascendenti e foglie opposte, ovato-oblunghe, dentate ai margini e con fiori piccoli, azzurri, riuniti in spicastri densi, unilaterali.
Elsholtzia polystachya: pianta originaria delle regioni occidentali della Cina e Himalaya, alta 1,5 m e di pari diametro. Si tratta di una specie suffruticosa, delicata, adatta alle regioni a clima mite, perché nelle regioni a clima invernale rigido difficilmente supera l’inverno. Le foglie sono oblungo-ellittiche o lanceolate e i fiori, piccoli, bianchi, sono riuniti in spicastri lunghi 10 cm.
Elsholtzia stauntonii: pianta originaria delle regioni settentrionali della Cina, alta fino a 1,5 m e di pari diametro. Si tratta di una pianta suffruticosa, con rami giovani finemente pelosi e foglie ovato-oblunghe od oblunghe-lanceolate, acuminate, verde intenso sulla pagina superiore e più chiare e pelose sulla pagina inferiore, lunghe 8-12 cm. I fiori, lilla-porpora, sono riuniti in spicastri densi, lunghi 10-12 cm, posti all’estremità dei rami.


riproduzione: si seminano in aprile, direttamente a dimora. Oppure si possono seminare in marzo in terrine riempite con una composta da semi. Quando le piantine sono abbastanza grandi da poter essere maneggiate, si ripicchettano in vasi da 8-10 cm, riempiti con una composta da vasi e si mettono poi a dimora in maggio, trapiantando le piantine con le radici avvolte dal pane di terra.
Si possono anche moltiplicare per talea, prelevando in luglio talee semilegnose dai germogli laterali che vanno poi piantate in un miscuglio di sabbia e torba in parti uguali, in cassone freddo. Le talee radicate si invasano in contenitori da 8-10 cm riempiti con una composta da vasi e si tengono al riparo dal gelo durante l’inverno, per poi metterle e dimora nella primavera successiva.

esposizione:
fioritura: fine estate, inizio autunno



Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su