erbacee annuali Amaranthus
Amaranthus

Amaranthus, genere di 60 specie di piante annuali semirustiche, appartenenti alla famiglia delle Amaranthaceae, alcune delle quali sono coltivate per i bei colori del fogliame, mentre altre per i caratteristici fiori piumosi o a fiocco. Le specie descritte sono particolarmente adatte per le bordure miste. I fiori recisi durano a lungo in acqua e se si essiccano con cura, mantengono inalterati i colori a lungo.Crescono bene nei terreni profondi, arricchiti con letame al sole, sebbene alcune si adattino abbastanza bene anche a terreni poveri. Si mettono a dimora in maggio. Per la coltivazione in vaso, si trapiantano le piantine in contenitori da 12-15 cm, riempiti con una composta da vasi, alla temperatura si 13-15° C. Nelle piante da vaso, se si mantengono i ambiente umido e le si annaffiano con regolarità, è possibile ottenere una colorazione delle foglie più intensa.

Parassiti animali: possono essere infestate dagli afidi.

Amaranthus Caudatus: pianta originaria dei Tropici, alta 0,9-1,5 m, distanza tra le piante 40-50 cm. Si tratta, tra le varie specie, della più comune e ha foglie verde chiaro, intere. Viene coltivata in modo particolare per i fiori cremisi, riuniti in racemi pendenti lunghi fino a 30-35 cm, che sbocciano da luglio ad ottobre. I fusti diventano cremisi in autunno. Tra le varietà la Viridis ha fiori molto ornamentali, verde pallido, utilizzati spesso per composizioni floreali.
Amaranthus gangeticus: pianta originaria dell’India, alta 90 cm, distanza tra le piante 30-45 cm. Si tratta di una specie cespugliosa a crescita rapida, con varietà ibride coltivate per il fogliame molto ornamentale. Le foglie, ovate, appuntite, scarlatte o cremisi, hanno macchie gialle, bronzo e verdi. I fiori, di un rosso intenso, riuniti in racemi densi, eretti, lunghi 15 cm e più, sbocciano in agosto-settembre. Tra le varietà si ricordano Salicifolius a foglie pendenti, simili a quelle del salice, arancio, carminio e bronzo; Tricolor con foglie rosse alla base, gialle nella posizione intermedia e verdi all’apice; Bicolor dalle foglie verdi e rosse; Marmoratus dalle foglie verdi e gialle, macchiate di rosa.
Amaranthus hybridus: pianta originaria dell’America, alta 0,8-1,2 m, distanza tra le piante 30-45 cm. Si tratta di una pianta alta e esile, simile alla Amaranthus  Caudatus, ma con fiori rosso sangue, riuniti in infiorescenze strette che sbocciano da agosto ad ottobre e presentano macchie color rame.
Amaranthus hypocondriacua: pianta originaria dell’America tropicale, alta 1,2-1,5 m, distanza tra le piante 80-90 cm. Simile alla Amaranthus caudatus, presenta infiorescenze erette a pannocchia.


riproduzione: si semina in marzo, in serra o in cassone, in una composta da semi, alla temperatura di 15° C. Quando le piantine sono abbastanza grandi da poter essere maneggiate, si ripicchettano in vasi e si fanno irrobustire in letto freddo, per metterle poi a dimora in maggio. Si può anche seminare direttamente a dimora in aprile, diradandole successivamente alla distanza voluta.
esposizione:
fioritura: da luglio ad ottobre




Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
 
   

 




Didiscus

Didiscus, genere comprendente una sola specie annuale o biennale, rustica, adatta per formare gruppi di piante con altre specie annuali e per ottenere fiori da recidere. Si coltiva anche in vaso o in serra per la fioritura ........

Juniperus (Ginepro)

Juniperus (Ginepro), genere di 60 specie di alberi e arbusti sempreverdi appartenenti alla famiglia delle Cupressaceae, molto diffusi nell’emisfero settentrionale. Alcune specie hanno portamento colonnare o irregolare, altre ........

Lupìno (Lupinus)
Il Lupìno (Lupinus) è originario dell'America del Nord e Sud e del bacino del mediterraneo, comprende circa 300 specie ed è una erbacea perenne o annuale, talvolta arbustiva o semiarbustiva.

Pilea

Pilea, genere di 400 specie di piante perenni, sempreverdi, delicate, appartenenti alla famiglia delle Urticaceae. Alcune specie, con fogliame molto ornamentale, sono adatte alla coltivazione in appartamento o in serra.
Si ........

 

Ricetta del giorno
Asparagi alla milanese
Raschiare i gambi degli asparagi della pellicola esterna, pareggiare le estremità, in modo che risultino tutti della stessa lunghezza, lavarli, legarli ....
sono presenti 550 piante
sono presenti 235 articoli

tutte le piante
annuali bulbose felci orchidee perenni il mondo delle rose il mondo delle primule
succulente
a foglia caduca sempreverdi
sempreverdi e decidue
a foglia caduca sempreverdi
da fiore
acquatiche
appartamento Serra
tecnica
frutteto orto
attrezzi
Verande Piscine Illuminazione giardino Cancelli e recinzioni Arredamento giardino
elenco completo articoli profilo di una pianta

lavori del mese
lotta ai parassiti
tutto piscine



Verbascum (Verbasco)

Verbascum (Verbasco), genere di 300 specie di piante erbacee suffruticose, biennali o perenni, rustiche. La maggior parte delle specie è adatta alla coltivazione nel secondo piano delle bordure o  a gruppi nelle aiuole, ........

Phyllodoce

Phyllodoce, genere di 7 specie di piante suffruticose, sempreverdi, rustiche, appartenenti alla famiglia delle Ericaceae, originarie delle zone montuose dell’emisfero settentrionale. Hanno foglie strette, verde scuro o chiaro, ........

Campanula

Campanula, genere di 300 specie di pianta erbacee annuali, biennali e perenni, appartenenti alla famiglia delle Campanulaceae, nella maggior parte rustiche. Le specie descritte sono per lo più perenni, alcune sono biennali ........

Codonopsis

Codonopsis, genere di circa 30 specie di piante erbacee, rampicanti o ascendenti, annuali e perenni. Hanno fiori a forma di campana o di stella, talvolta con screziature molto belle all'interno della corolla. Sono particolarmente ........

Alisso (Alyssum)
L'Alisso, pianta annuale o perenne originaria dell'Europa, Asia e Africa,, comprende oltre 100 specie, di cui circa 15 spontanee nel nostro Paese.
le pianticelle, che come già detto possono essere ........


erbacee annuali Amaranthus
Amaranthus

Amaranthus, genere di 60 specie di piante annuali semirustiche, appartenenti alla famiglia delle Amaranthaceae, alcune delle quali sono coltivate per i bei colori del fogliame, mentre altre per i caratteristici fiori piumosi o a fiocco. Le specie descritte sono particolarmente adatte per le bordure miste. I fiori recisi durano a lungo in acqua e se si essiccano con cura, mantengono inalterati i colori a lungo.Crescono bene nei terreni profondi, arricchiti con letame al sole, sebbene alcune si adattino abbastanza bene anche a terreni poveri. Si mettono a dimora in maggio. Per la coltivazione in vaso, si trapiantano le piantine in contenitori da 12-15 cm, riempiti con una composta da vasi, alla temperatura si 13-15° C. Nelle piante da vaso, se si mantengono i ambiente umido e le si annaffiano con regolarità, è possibile ottenere una colorazione delle foglie più intensa.

Parassiti animali: possono essere infestate dagli afidi.

Amaranthus Caudatus: pianta originaria dei Tropici, alta 0,9-1,5 m, distanza tra le piante 40-50 cm. Si tratta, tra le varie specie, della più comune e ha foglie verde chiaro, intere. Viene coltivata in modo particolare per i fiori cremisi, riuniti in racemi pendenti lunghi fino a 30-35 cm, che sbocciano da luglio ad ottobre. I fusti diventano cremisi in autunno. Tra le varietà la Viridis ha fiori molto ornamentali, verde pallido, utilizzati spesso per composizioni floreali.
Amaranthus gangeticus: pianta originaria dell’India, alta 90 cm, distanza tra le piante 30-45 cm. Si tratta di una specie cespugliosa a crescita rapida, con varietà ibride coltivate per il fogliame molto ornamentale. Le foglie, ovate, appuntite, scarlatte o cremisi, hanno macchie gialle, bronzo e verdi. I fiori, di un rosso intenso, riuniti in racemi densi, eretti, lunghi 15 cm e più, sbocciano in agosto-settembre. Tra le varietà si ricordano Salicifolius a foglie pendenti, simili a quelle del salice, arancio, carminio e bronzo; Tricolor con foglie rosse alla base, gialle nella posizione intermedia e verdi all’apice; Bicolor dalle foglie verdi e rosse; Marmoratus dalle foglie verdi e gialle, macchiate di rosa.
Amaranthus hybridus: pianta originaria dell’America, alta 0,8-1,2 m, distanza tra le piante 30-45 cm. Si tratta di una pianta alta e esile, simile alla Amaranthus  Caudatus, ma con fiori rosso sangue, riuniti in infiorescenze strette che sbocciano da agosto ad ottobre e presentano macchie color rame.
Amaranthus hypocondriacua: pianta originaria dell’America tropicale, alta 1,2-1,5 m, distanza tra le piante 80-90 cm. Simile alla Amaranthus caudatus, presenta infiorescenze erette a pannocchia.


riproduzione: si semina in marzo, in serra o in cassone, in una composta da semi, alla temperatura di 15° C. Quando le piantine sono abbastanza grandi da poter essere maneggiate, si ripicchettano in vasi e si fanno irrobustire in letto freddo, per metterle poi a dimora in maggio. Si può anche seminare direttamente a dimora in aprile, diradandole successivamente alla distanza voluta.
esposizione:
fioritura: da luglio ad ottobre



Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su