erbacee annuali Browallia
Browallia

Browallia, genere di 6 specie di piante annuali, semirustiche, appartenenti alla famiglia delle Solanacee, originarie dell’America Meridionale. Hanno fiori numerosi simili a quelli delle viole e foglie spesso molto decorative per la loro colorazione. Vengono coltivate in serra nelle zone fredde, mentre nelle regioni con clima temperato-caldo possono anche essere coltivate all’aperto e utilizzate in particolar modo per le bordure.

All’aperto si piantano in maggio, in posizioni soleggiate, mentre sono poco esigenti in fatto di terreno, si accontentano infatti anche di uno povero e secco. Per la coltivazione in vaso si trapiantano le piantine in vasi riempiti con una miscela composta di terriccio, sabbia e torba in parti uguali e si lasciano irrobustire. Una volta che le radici avranno raggiunto uno sviluppo adeguato, si trapiantano definitivamente in vasi più grandi. Per ottenere la fioritura invernale è necessaria una temperatura minima di 13-16° C.

Browallia grandiflora: si tratta di una specie di dimensioni contenute, con fiori azzurri con una macchia bianca al centro.
Browallia speciosa: specie originaria della Colombia, alta fino a 1,2 m, con foglie ovato-appuntite, verde brillante. Da giugno fino a settembre produce una moltitudine di fiori azzurro-violetti, larghi 5 cm. Cimando le piante si ottengono degli esemplari alti appena 45-60 cm, ma molto più folti e compatti. La cimatura è sconsigliata se si vogliono ottenere fiori da taglio. Tra le tante varietà si ricordano Browallia speciosa major, molto diffusa e particolarmente adatta per la coltivazione in vaso che, in autunno-inverno produce fiori azzurro scuro; Silver bells’ dai fiori bianchi.
Browallia viscosa: specie alta fino a 30 cm, adatta per le aiuole o per la coltivazione in vaso. DI forma compatta ha foglie ovate e fiori azzurro vivo col centro bianco che sbocciano da luglio a settembre. Tra le varietà, la Sapphire che è più bassa, appena 15-20 cm.


riproduzione: per mezzo di semi, in marzo, alla temperatura di 18° C. I tempi di semina possono variare a seconda del periodo in cui si vuole avere la fioritura: in agosto se si vuole la fioritura invernale in vaso, in febbraio per la fioritura ad inizio estate. Prima di mettere le piantine a dimora all’aperto, in maggio, è necessario farle irrobustire in cassone freddo.
esposizione:
fioritura: da giugno a settembre




Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
 
   

 



Disanthus

Disanthus, comprende una sola specie arbustiva, rustica, a foglie decidue, originaria del Giappone. Si coltiva soprattutto per il fogliame che in autunno assume colori spettacolari.
Questo arbusto non tollera i terreni ........

Helenium (Elenio)
Helenium (Elenio): genere di 40 specie di piante erbacee, annuali e perenni, ristiche, a fioritura molto abbondante. Producono capolini molto durevoli, con disco globoso, prominente. Data la loro altezza e il fatto ........

Gasteria

Gasteria, genere di 70 specie di piante perenni da serra, succulente, piccole, quasi prive di fusto. Si coltivano per le foglie, dure, lucide, variamente macchiate, molto ornamentali, generalmente disposte su 2 file. I fiori, ........

Nomocharis

Nomocharis, genere di 16 specie di piante bulbose, rustiche, appartenenti alla famiglia delle Liliaceae, originarie dell’Himalaya e delle zone montuose della Cina occidentale. Nonostante diano ottimi risultati in buone condizioni ........

Sempervivum (Semprevivo)
Il Semprevivum (Semprevivo) è una pianta che annovera 25 specie, succulenta, sempreverde, rustica con foglie riunite in rosette. Le specie rustiche che sono quì descritte, sono adatte al giardino roccioso ........

 

Ricetta del giorno
Broccoli marinati
Immergere i broccoli in acqua salata in modo che possano assorbire bene l’acqua e quindi asciugarli bene.
Schiacciare 4 spicchi d'aglio con lo schiaccia ....
sono presenti 543 piante
sono presenti 235 articoli

tutte le piante
annuali bulbose felci orchidee perenni il mondo delle rose il mondo delle primule
succulente
a foglia caduca sempreverdi
sempreverdi e decidue
a foglia caduca sempreverdi
da fiore
acquatiche
appartamento Serra
tecnica
frutteto orto
attrezzi
Verande Piscine Illuminazione giardino Cancelli e recinzioni Arredamento giardino
elenco completo articoli profilo di una pianta

lavori del mese
lotta ai parassiti
tutto piscine



Lavatera
Lavatera, genere di 25 specie di piante erbacee e suffruticose, annuali, biennali e perenni, con fiori imbutiformi, simili a qualli dell'Ibisco. La specie annuale descritta è adatta per le bordure, ........


Smilacina

Smilacina, genere di 25 specie di piante erbacee, perenni, rustiche, appartenenti alla famiglia delle Liliaceae. Le 2 specie descritte sono adatte per le zone boschive umide e ombreggiate.
Si piantano in ottobre o in ........

Dentaria

Dentaria, genere di 20 specie di piante erbacee, perenni, rizomatose, diffuse allo stato spontaneo nelle regioni temperate dell'Europa, dell'Asia e dell'America settentrionale. La specie descritta è facile da coltivare ed ........

Zauschneria

Zauschneria, genere di 4 specie di piante suffruticose, perenni, semirustiche che producono fiori tubulosi riuniti in racemi. La specie descritta è molto longeva ed è adatta per le bordure erbacee.
Si pianta in settembre ........


erbacee annuali Browallia
Browallia

Browallia, genere di 6 specie di piante annuali, semirustiche, appartenenti alla famiglia delle Solanacee, originarie dell’America Meridionale. Hanno fiori numerosi simili a quelli delle viole e foglie spesso molto decorative per la loro colorazione. Vengono coltivate in serra nelle zone fredde, mentre nelle regioni con clima temperato-caldo possono anche essere coltivate all’aperto e utilizzate in particolar modo per le bordure.

All’aperto si piantano in maggio, in posizioni soleggiate, mentre sono poco esigenti in fatto di terreno, si accontentano infatti anche di uno povero e secco. Per la coltivazione in vaso si trapiantano le piantine in vasi riempiti con una miscela composta di terriccio, sabbia e torba in parti uguali e si lasciano irrobustire. Una volta che le radici avranno raggiunto uno sviluppo adeguato, si trapiantano definitivamente in vasi più grandi. Per ottenere la fioritura invernale è necessaria una temperatura minima di 13-16° C.

Browallia grandiflora: si tratta di una specie di dimensioni contenute, con fiori azzurri con una macchia bianca al centro.
Browallia speciosa: specie originaria della Colombia, alta fino a 1,2 m, con foglie ovato-appuntite, verde brillante. Da giugno fino a settembre produce una moltitudine di fiori azzurro-violetti, larghi 5 cm. Cimando le piante si ottengono degli esemplari alti appena 45-60 cm, ma molto più folti e compatti. La cimatura è sconsigliata se si vogliono ottenere fiori da taglio. Tra le tante varietà si ricordano Browallia speciosa major, molto diffusa e particolarmente adatta per la coltivazione in vaso che, in autunno-inverno produce fiori azzurro scuro; Silver bells’ dai fiori bianchi.
Browallia viscosa: specie alta fino a 30 cm, adatta per le aiuole o per la coltivazione in vaso. DI forma compatta ha foglie ovate e fiori azzurro vivo col centro bianco che sbocciano da luglio a settembre. Tra le varietà, la Sapphire che è più bassa, appena 15-20 cm.


riproduzione: per mezzo di semi, in marzo, alla temperatura di 18° C. I tempi di semina possono variare a seconda del periodo in cui si vuole avere la fioritura: in agosto se si vuole la fioritura invernale in vaso, in febbraio per la fioritura ad inizio estate. Prima di mettere le piantine a dimora all’aperto, in maggio, è necessario farle irrobustire in cassone freddo.
esposizione:
fioritura: da giugno a settembre



Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su