erbacee perenni Draba
Draba

Draba, genere di 300 specie di piante erbacee, perenni, rustiche, particolarmente adatte per il giardino roccioso. Le specie descritte presentano rosette di foglie addensate, tondeggianti, dalle quali spuntano i fusti sottili. I fiori, gialli, con petali disposti a croce, sono riuniti in racemi brevi.
Si piantano in marzo-aprile in posizioni soleggiate in un miscuglio di terriccio da giardino e sabbia grossolana, ben drenato. Durante la stagione di crescita e di fioritura, si annaffiano abbondantemente, per poi ridurle notevolmente negli altri periodi, facendo comunque attenzione a non versare l'acqua direttamente sulle foglie. Nella serra alpina si coltivano in terrine da 15-20 cm riempite con un miscuglio di 2 parti di composta da vasi e 1 parte di ghiaietto calcareo. Si rinvasano in marzo tutti gli anni.

Draba aizoides:
pianta originaria delle zone montane dell'Europa centrale e Italia, alta 15 cm e del diametro di 15-25 cm. Si tratta di una pianta molto ornamentale, con foglie rigide, lineari, grigio-verdi. I fiori di color giallo limone, larghi 0,6 cm, sbocciano in aprile.
Draba bryoides: pianta originaria del Caucaso, alta 5 cm e del diametro fino a 10 cm. Questa pianta forma un bel cuscinetto compatto di foglie rigide, piccole, oblunghe. I fiori. giallo-dorati, larghi 0,8 cm, poco numerosi, sbocciano in aprile. La varietà Imbricata è più piccola e compatta rispetto alla specie tipica.
Draba mollissima: pianta originaria del Caucaso, alta 4-5 cm e del diametro di 15 cm e più. Le foglie, lanceolate, tomentose, grigio-verde chiaro, sono riunite in rosette piccole e folte. I fiori, giallo vivo, con petali disposti a croce, larghi 0,8-1,2 cm, riuniti in racemi terminali, sbocciano in maggio-giugno.
Draba polytricha: pianta originaria dell'Armenia, alta 5 cm e del diametro di 15-25 cm. Si tratta di una pianta con flglie grigio-verdi, oblunghe-lanceolate, coperte da una fine peluria biancastra, che formano dei bei cuscinetti compatti. I fiori, giallo chiaro, larghi 0,5 cm, sbocciano in aprile.
Draba rigida: pianta originaria dell'Armenia, alta 8-10 cm e del diametro di 10-15 cm. Si tratta di una pianta con foglie lineari, riunite in rosette addensate, che formano dei caratteristici e bei cuscini molto compatti. I fiori, delicati, giallo-dorati, larghi 0,5 cm, riuniti in corimbi, sbocciano in aprile su brevi fusti.


riproduzione: in giugno-luglio si staccano le rosette non fiorifere e si trattano come delle talee, facendole radicare in terrine riempite con sabbia, in letto freddo. Le piantine radicate, si coltivano in vasi da 8 cm, riempiti con un miscuglio formato da 2 parti di composta da vasi e 1 parte di ghiaietto calcareo. Si mettono poi a dimora l'anno successivo.
Tutte le specie si moltiplicano facilmente per seme, in marzo-aprile, in letto freddo. Le piantine si ripicchettano in vassoi e successivamente si invasano una per una in contenitori da 8 cm riempiti con una composta da vasi. Passano l'inverno il letto freddo e andranno messe a dimora nella primavera successiva.
esposizione:
fioritura: tra aprile e giugno a seconda della specie




Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
 
   

 



Haberlea

Haberlea, genere di 2 specie di piante erbacee, perenni, cespitose. rustiche, adatte ad essere coltivate nei lastricati e negli angoli ombreggiati del giardino roccioso.
Si piantano in settembre-ottobre o in marzo, in ........

Zinnia
La Zinnia, genere di 20 specie di piante erbacee e suffruticose, annuali e perenni, adatte per le bordure, per le aiuole e per la raccolta del fiore reciso, producono capolini dai colori vivaci.
Si piantano in ........

Ipèrico (Hypericum)
L' Ipèrico (Hypericum) , originario dell'Europa, bacino del mediterraneo, Asia Minore, Himalaya, Yunnan, e America settentrionale, comprende circa 400 specie ed è un arbusto sempreverde e una erbacea ........

Fragola (Fragaria)

Fragola (Fragaria), pianta orticola molto diffusa,  della famiglia delle Rosaceae, coltivata in molte zone per ottenere i frutti. In realtà, quelli comunemente ritenuti i frutti delle fragole sono falsi frutti, nei ........

Ardisia

Ardisia, genere di 400 specie di alberi o arbusti sempreverdi appartenenti alla famiglia delle Myrsinaceae. Sono piante molto ornamentali, in particolar modo per le  loro bacche rosse brillanti, che durano dall’autunno ........

 

Ricetta del giorno
Pollo con fagioli e ravanelli
Sciacquare i pezzi di pollo, asciugarli lasciandoli appena umidi e rivestirli con il misto spezie. Scaldare metà olio in un tegame generoso e cuocervi ....
sono presenti 550 piante
sono presenti 235 articoli

tutte le piante
annuali bulbose felci orchidee perenni il mondo delle rose il mondo delle primule
succulente
a foglia caduca sempreverdi
sempreverdi e decidue
a foglia caduca sempreverdi
da fiore
acquatiche
appartamento Serra
tecnica
frutteto orto
attrezzi
Verande Piscine Illuminazione giardino Cancelli e recinzioni Arredamento giardino
elenco completo articoli profilo di una pianta

lavori del mese
lotta ai parassiti
tutto piscine



Agrifòglio (Ilex)
L' Agrifòglio (Ilex) originario dell'America meridionale e altre zone temperate ad esclusione dell'Africa e Australia, spontaneo in Europa, comprende circa 295 specie ed è un arbusto o alberello a rami ........

Leptospermum

Leptospermum, genere di 50 specie di arbusti fioriferi sempreverdi, poco rustici, adatti alle zone litoranee. Nelle regioni a inverni rigidi possono essere comunque coltivati all'aperto, purchè in posizioni riparate ed esposte ........

Choisya

Choisya, genere di 6 specie di arbusti sempreverdi, originari del Messico. La specie descritta è rustica, ma viene danneggiata dalle gelate molto prolungate e dai venti freddi, per cui in Italia settentrionale deve essere ........

Lathyrus (pisello ornamentale)

Lathyrus (pisello ornamentale), genere di 130 specie di piante erbacee e suffruticose, rustiche, annuali e perenni, appartenenti alla famiglia delle Papilionaceae, molte delle quali sono rampicanti e si attaccano ai sostegni ........

Albicocco
L'Albicocco, Prunus Armeniaca, è una painta originaria della Cina, è molto diffusa in Italia e produce frutti molto profumati e di sapore delicato.
Si tratta di una specie rustica ma dal momento ........


erbacee perenni Draba
Draba

Draba, genere di 300 specie di piante erbacee, perenni, rustiche, particolarmente adatte per il giardino roccioso. Le specie descritte presentano rosette di foglie addensate, tondeggianti, dalle quali spuntano i fusti sottili. I fiori, gialli, con petali disposti a croce, sono riuniti in racemi brevi.
Si piantano in marzo-aprile in posizioni soleggiate in un miscuglio di terriccio da giardino e sabbia grossolana, ben drenato. Durante la stagione di crescita e di fioritura, si annaffiano abbondantemente, per poi ridurle notevolmente negli altri periodi, facendo comunque attenzione a non versare l'acqua direttamente sulle foglie. Nella serra alpina si coltivano in terrine da 15-20 cm riempite con un miscuglio di 2 parti di composta da vasi e 1 parte di ghiaietto calcareo. Si rinvasano in marzo tutti gli anni.

Draba aizoides:
pianta originaria delle zone montane dell'Europa centrale e Italia, alta 15 cm e del diametro di 15-25 cm. Si tratta di una pianta molto ornamentale, con foglie rigide, lineari, grigio-verdi. I fiori di color giallo limone, larghi 0,6 cm, sbocciano in aprile.
Draba bryoides: pianta originaria del Caucaso, alta 5 cm e del diametro fino a 10 cm. Questa pianta forma un bel cuscinetto compatto di foglie rigide, piccole, oblunghe. I fiori. giallo-dorati, larghi 0,8 cm, poco numerosi, sbocciano in aprile. La varietà Imbricata è più piccola e compatta rispetto alla specie tipica.
Draba mollissima: pianta originaria del Caucaso, alta 4-5 cm e del diametro di 15 cm e più. Le foglie, lanceolate, tomentose, grigio-verde chiaro, sono riunite in rosette piccole e folte. I fiori, giallo vivo, con petali disposti a croce, larghi 0,8-1,2 cm, riuniti in racemi terminali, sbocciano in maggio-giugno.
Draba polytricha: pianta originaria dell'Armenia, alta 5 cm e del diametro di 15-25 cm. Si tratta di una pianta con flglie grigio-verdi, oblunghe-lanceolate, coperte da una fine peluria biancastra, che formano dei bei cuscinetti compatti. I fiori, giallo chiaro, larghi 0,5 cm, sbocciano in aprile.
Draba rigida: pianta originaria dell'Armenia, alta 8-10 cm e del diametro di 10-15 cm. Si tratta di una pianta con foglie lineari, riunite in rosette addensate, che formano dei caratteristici e bei cuscini molto compatti. I fiori, delicati, giallo-dorati, larghi 0,5 cm, riuniti in corimbi, sbocciano in aprile su brevi fusti.


riproduzione: in giugno-luglio si staccano le rosette non fiorifere e si trattano come delle talee, facendole radicare in terrine riempite con sabbia, in letto freddo. Le piantine radicate, si coltivano in vasi da 8 cm, riempiti con un miscuglio formato da 2 parti di composta da vasi e 1 parte di ghiaietto calcareo. Si mettono poi a dimora l'anno successivo.
Tutte le specie si moltiplicano facilmente per seme, in marzo-aprile, in letto freddo. Le piantine si ripicchettano in vassoi e successivamente si invasano una per una in contenitori da 8 cm riempiti con una composta da vasi. Passano l'inverno il letto freddo e andranno messe a dimora nella primavera successiva.

esposizione:
fioritura: tra aprile e giugno a seconda della specie



Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su