erbacee perenni Haberlea
Haberlea

Haberlea, genere di 2 specie di piante erbacee, perenni, cespitose. rustiche, adatte ad essere coltivate nei lastricati e negli angoli ombreggiati del giardino roccioso.
Si piantano in settembre-ottobre o in marzo, in qualsiasi terreno ben drenato, preferibilmente arricchito con terriccio di foglie, all'ombra. Danno ottimi risultati nelle fessure delle rocce e dei lastricati.

Parassiti animali: possono essere attaccate dalle lumache che danneggiano le foglie e i fiori.

Haberlea ferdinandi-coburgii: pianta originaria dei Balcani, alta 10-15 cm e del diametro di 15-25 cm. Si tratta di una specie che forma rosette di foglie obovate, spesse, verde scuro, e dai fiori simili a quelli delle Primule, lilla-porpora, larghi circa 2,5 cm, con lobi sfrangiati,  che sbocciano in maggio, riuniti in numero di 3-4 su fusti lunghi 10-15 cm,
Haberlea rhodopensis: pianta originaria di Tracia e Grecia, alta 8-10 cm e del diametro di 15-25 cm. Si tratta di una specie simile alla precedente, ma più piccola. La varietà Virgilianis ha fiori bianco puro.


riproduzione: il metodo di moltiplicazione più rapido è quello della preparazione di talee fogliari. In giugno-luglio, si staccano con delicatezza le foglie completamente sviluppate e si piantano per un terzo della loro lunghezza in un miscuglio di sabbia e torba in parti uguali, in terrine o in vassoi, in cassone freddo, all'ombra. In marzo si trapiantano in vasi da 8 cm riempiti con un miscuglio di terriccio da giardino, torba e sabbia, sempre in parti uguali, in cassone, e si mettono poi a dimora in settembre.
In settembre, marzo o aprile è possibile anche seminarla, in terrine o vassoi riempiti con una composta da semi, in cassone freddo. Quando le piantine saranno abbastanza grandi da poter essere maneggiate, si trapiantano in terrine e, successivamente, in vasi da 8 cm riempiti con un miscuglio di 2 parti di terriccio da giardino e 1 parte di sabbia e torba. Le piantiune dovranno svernare in letto freddo per poi essere messe a dimora in marzo.
esposizione:
fioritura: maggio




Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
 
   

 



Lewisia

Lewisia, genere di 20 specie di piante erbacee, perenni, con foglie semisucculente, alcune delle quali hanno fiori molto ornamentali, adatte per il giardino roccioso.
Si piantano in marzo-aprile. Si coltivano nel giardino ........

Altèa (Althaea)
L' Altèa (Althaea) , originaria dell'Europa, comprende circa 15 specie di cui 5 spontanee in Italia ed è una pianta erbacea perenne, annuale o biennale di alta statuta e assai decorativa.
Le foglie ........

Anacyclus

Anacyclus, genere di 25 specie di piante erbacee, rustiche, perenni e sempreverdi, originarie della catena montuosa dell'Atlante. Hanno foglie falciformi, finemente divise, che formano tappeti compatti. I fusti fioriferi ........

Linnaea

Linnaea, genere di 3 specie di piante suffruticose, sempreverdi, rustiche, a portamnto prostrato. La specie descritta è adatta per le zone ombreggiate del giardino roccioso.
Si pianta in settembre o in marzo, in terreno ........

Berberis
Berberis, genere di 450 specie di arbusti sempreverdi e a foglie decidue, generalmente spinosi, con foglie riunite in mazzetti simili a rosette. Tranne poche specie sud-americane, sono rustici e facili da coltivare. ........

 

Ricetta del giorno
Biscotti al limone
Lavorate il burro (tenendone da parte un cucchiaio che occorrerà in seguito) ammorbidito con lo zucchero e la buccia di limone grattuggiata; quando saranno ....
sono presenti 550 piante
sono presenti 235 articoli

tutte le piante
annuali bulbose felci orchidee perenni il mondo delle rose il mondo delle primule
succulente
a foglia caduca sempreverdi
sempreverdi e decidue
a foglia caduca sempreverdi
da fiore
acquatiche
appartamento Serra
tecnica
frutteto orto
attrezzi
Verande Piscine Illuminazione giardino Cancelli e recinzioni Arredamento giardino
elenco completo articoli profilo di una pianta

lavori del mese
lotta ai parassiti
tutto piscine



Halimium

Halimium, genere di 14 specie di arbusti sempreverdi, semirustici e rustici, diffusi nelle regioni meridionali, affini alle specie Cistus. Si coltivano nei grandi giardini rocciosi, particolarmente in quelli posti  ........

Shortia

Shortia, genere di 8-9 specie di piante erbacee, perenni, sempreverdi, rustiche, appartenenti alla famiglia delle Diapensiaceae. Le specie descritte sono adatte per le zone fresche del giardino roccioso.
Crescono bene ........

Elisma

Elisma, genere comprendente una sola specie di piante acquatiche rustiche, rizomatose,  appartenenti alla famiglia delle Alismataceae, spontanea nelle regioni centro-occidentali dell’Europa, adatta per la coltivazione ........

Draba

Draba, genere di 300 specie di piante erbacee, perenni, rustiche, particolarmente adatte per il giardino roccioso. Le specie descritte presentano rosette di foglie addensate, tondeggianti, dalle quali spuntano i fusti sottili. ........

Morina
Morina, genere di 17 specie di piante erbacee, perenni, rustiche. La specie descritta può essere coltivata nelle bordure.
Si pianta in settembre-ottobre o in marzo-aprile in terreno da giardino, profondo, ........


erbacee perenni Haberlea
Haberlea

Haberlea, genere di 2 specie di piante erbacee, perenni, cespitose. rustiche, adatte ad essere coltivate nei lastricati e negli angoli ombreggiati del giardino roccioso.
Si piantano in settembre-ottobre o in marzo, in qualsiasi terreno ben drenato, preferibilmente arricchito con terriccio di foglie, all'ombra. Danno ottimi risultati nelle fessure delle rocce e dei lastricati.

Parassiti animali: possono essere attaccate dalle lumache che danneggiano le foglie e i fiori.

Haberlea ferdinandi-coburgii: pianta originaria dei Balcani, alta 10-15 cm e del diametro di 15-25 cm. Si tratta di una specie che forma rosette di foglie obovate, spesse, verde scuro, e dai fiori simili a quelli delle Primule, lilla-porpora, larghi circa 2,5 cm, con lobi sfrangiati,  che sbocciano in maggio, riuniti in numero di 3-4 su fusti lunghi 10-15 cm,
Haberlea rhodopensis: pianta originaria di Tracia e Grecia, alta 8-10 cm e del diametro di 15-25 cm. Si tratta di una specie simile alla precedente, ma più piccola. La varietà Virgilianis ha fiori bianco puro.


riproduzione: il metodo di moltiplicazione più rapido è quello della preparazione di talee fogliari. In giugno-luglio, si staccano con delicatezza le foglie completamente sviluppate e si piantano per un terzo della loro lunghezza in un miscuglio di sabbia e torba in parti uguali, in terrine o in vassoi, in cassone freddo, all'ombra. In marzo si trapiantano in vasi da 8 cm riempiti con un miscuglio di terriccio da giardino, torba e sabbia, sempre in parti uguali, in cassone, e si mettono poi a dimora in settembre.
In settembre, marzo o aprile è possibile anche seminarla, in terrine o vassoi riempiti con una composta da semi, in cassone freddo. Quando le piantine saranno abbastanza grandi da poter essere maneggiate, si trapiantano in terrine e, successivamente, in vasi da 8 cm riempiti con un miscuglio di 2 parti di terriccio da giardino e 1 parte di sabbia e torba. Le piantiune dovranno svernare in letto freddo per poi essere messe a dimora in marzo.

esposizione:
fioritura: maggio



Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su