Parassiti Vegetali
Oidio (Mal bianco)

Oidio (Mal bianco): con questa denominazione si indica una manifestazione tipica che viene anche chiamata Mal Bianco, Nebbia, manna, provocata da dei funghi appartenenti alla famiglia delle Erysyphaceae e caratterizzata dalla produzione sugli organi attaccati di un feltro o polvere biancastra. Questo feltro è costituito dal corpo del fungo che si mantiene all’esterno delle piante infestate dal parassita, penetrando nei tessuti solo per mezzo degli austori. Questo permette di contrastarla anche quando al malattia è già in corso. Le Erysyphaceae trovano le condizioni migliori per il loro sviluppo in presenza di temperature elevate e umidità relative modeste, per cui gli attacchi più gravi si verificano in estate.
Il mal bianco interessa una serie quasi infinita di piante assai diverse tra loro, tanto da ritrovarlo sulle querce, le Camelie, le rose, la vite, quasi tutte le graminacee, il melo, il pesco, i delphinium, i dianthus e tante altre ancora. I danni vanno da un rallentamento della crescita, come nel caso delle querce, fino alla completa perdita del i frutti, come avviene nella vite.
Lotta: lo zolfo, nonostante i più recenti ritrovati, è il prodotto maggiormente utilizzato nella lotta contro l’oidio; la sua efficacia è rallentata dalle basse temperature. Il alternativa è possibile utilizzare dei preparati a più pronto effetto e che non risentono delle basse temperature, quali fenarimol, triadimefon, pirazofos e altri ancora.



 

 

 



Felicia
La Felicia, originaria del Sud Africa, comprende 60 specie ed è una erbacea perenne o annuale, sempreverde, semirustica e forma dei bassi cespi alti una quarantina di cm. ha foglie piccole, verdi e fiori simili a ........

Trìtoma (Kniphofia)
La Trìtoma (Kniphofia) , originaria dell'Africa e del Madagascar, comprende circa 75 specie ed è una pianta erbacea perenne, semirustica, a radici carnose.
Le foglie, sempreverdi, nascono direttamente ........

Asclepias

Asclepias, genere di 120 specie di piante erbacee, perenni, rustiche o delicate, o di suffrutici e arbusti, appartenenti alla famiglia delle Asclepiadaceae. Le specie descritte sono erbacee o suffruticose, vigorose.
Le ........

Astrantia (Astranzia)

Astrantia (Astranzia), genere si10 specie di piante erbacee, perenni, rustiche, appartenenti alla famiglia delle Umbelliferae. Le specie descritte sono adatte per  le bordure e gruppi misti, al sole o all’ombra. I fiori ........

Piombàggine (Plumbago)
La Piombàggine (Plumbago) , originaria dell'Africa del Sud, Asia e Perù, comprende circa 10 specie ed è un arbusto o rampicante sempreverde, fiorifero, diffuso in tutti i continenti, fatta eccezione ........

sono presenti 550 piante
sono presenti 235 articoli

tutte le piante
annuali bulbose felci orchidee perenni il mondo delle rose il mondo delle primule
succulente
a foglia caduca sempreverdi
sempreverdi e decidue
a foglia caduca sempreverdi
da fiore
acquatiche
appartamento Serra
tecnica
frutteto orto
attrezzi
Verande Piscine Illuminazione giardino Cancelli e recinzioni Arredamento giardino
elenco completo articoli profilo di una pianta

lavori del mese
lotta ai parassiti
tutto piscine



Polianthes (Tuberosa)

Polianthes (Tuberosa), genere di 13 specie di piante perenni, bulbose, delicate, appartenenti alla famiglia delle Amaryllidaceae. La specie descritta è coltivata all’aperto nelle zone a clima mite, mentre nelle regioni più ........

Aristolochia

Aristolochia, genere di 350 specie di piante erbacee o arbustive, perenni, sempreverdi o decidue, rustiche o delicate, appartenenti alla famiglia delle Aristolochiacee. Pianta rampicante, è molto adatta a ricoprire muri, ........

Globularia

Globularia, genere di 28 specie di piante erbacee e suffruticose, adatte per il primo piano delle bordure e per il giardino roccioso.
Si coltivano in terreno ben drenato, calcareo, al sole, dove prosperano perfettamente. ........

Xanthosoma

Xanthosoma, genere di 45 specie di piante erbacee, perenni, rizomatose, diffuse allo stato spontaneo nelle zone calde dell'America centrale e meridionale. Le specie descritte sono adatte per la coltivazione in serra, tuttavia ........

Thumbergia

Thumbergia, genere comprendente 200 specie di piante annuali o perenni, erbacee o suffruticose, appartenenti alla famiglia delle Acantacee, rampicanti o a portamento eretto. Hanno fiori molto ornamentali: solitari o riuniti ........



Parassiti Vegetali
Oidio (Mal bianco)

Oidio (Mal bianco): con questa denominazione si indica una manifestazione tipica che viene anche chiamata Mal Bianco, Nebbia, manna, provocata da dei funghi appartenenti alla famiglia delle Erysyphaceae e caratterizzata dalla produzione sugli organi attaccati di un feltro o polvere biancastra. Questo feltro è costituito dal corpo del fungo che si mantiene all’esterno delle piante infestate dal parassita, penetrando nei tessuti solo per mezzo degli austori. Questo permette di contrastarla anche quando al malattia è già in corso. Le Erysyphaceae trovano le condizioni migliori per il loro sviluppo in presenza di temperature elevate e umidità relative modeste, per cui gli attacchi più gravi si verificano in estate.
Il mal bianco interessa una serie quasi infinita di piante assai diverse tra loro, tanto da ritrovarlo sulle querce, le Camelie, le rose, la vite, quasi tutte le graminacee, il melo, il pesco, i delphinium, i dianthus e tante altre ancora. I danni vanno da un rallentamento della crescita, come nel caso delle querce, fino alla completa perdita del i frutti, come avviene nella vite.
Lotta: lo zolfo, nonostante i più recenti ritrovati, è il prodotto maggiormente utilizzato nella lotta contro l’oidio; la sua efficacia è rallentata dalle basse temperature. Il alternativa è possibile utilizzare dei preparati a più pronto effetto e che non risentono delle basse temperature, quali fenarimol, triadimefon, pirazofos e altri ancora.