ricetta Primi piatti freccetteItalia
Casarecce con crema di porri e zucca





Difficoltà   Difficoltà: bassa
Persone   N° persone: 4
Costo   Costo: basso
Tempo   Tempo: 25 minuti

Ingredienti per 4 persone

 

 

punto verde   Casarecce
  - 450 g
punto verde   Porro
  - 2 piccoli
punto verde   Zucca
  - 500 g
punto verde   Panna liquida
  - 250 ml
punto verde   Parmigiano
  - grattugiato 2/3 cucchiai
punto verde   Olio extravergine di oliva
  - 3/4 cucchiai
punto verde   Aglio
  - 1 spicchio
punto verde   Sale
  - Q.B.
punto verde   Pepe nero
  - Q.B.
Attrezzatura
padella, mixer a immersione, ciotola, pentola media

Preparazione

Lavare accuratamente i porri, eliminare buona parte dello stelo verde e tagliare poi a fette sottili. Se si vuole avere un sapore più intenso, affettare anche parte della parte più verde del porro.
Versare in una padella capiente l’olio, aggiungere l’aglio e appena l’olio sarà ben caldo, lo si vede dalle bollicine che si formano vicino all’aglio, aggiungere il porro tritato e fare stufare.
Nel frattempo, pulire la zucca e tagliarla a dadini abbastanza piccoli (più piccoli saranno, prima si cuocerà), e infine aggiungerla in padella ai porri. Ricordarsi di togliere l’aglio. Salare e pepare con pepe nero macinato al momento e lasciare stufare, a fuoco medio, per una quindicina di minuti, avendo cura di controllare di tanto in tanto e, se necessario, aggiungere un po’ di acqua.
Nel frattempo accendere il fuoco sotto la pentola e portarla a bollore, momento che deve più o meno coincidere con la completa cottura della zucca e dei porri. Salare l’acqua e tuffarvi le casarecce, quindi ricoprire parzialmente la pentola in modo che riprenda rapidamente il bollore.
Nel frattempo, versare il porro e la zucca appena stufati in una ciotola e frullare con il mixer ad immersione, quindi aggiungere la panna e continuare a frullare. Assaggiare per verificare se la crema ottenuta è corretta di sale; quindi versare la crema nuovamente nella padella con fuoco medio basso, anzi al minimo, in modo da mantenere appena caldo il contenuto.
Scolare la pasta 2 minuti prima della cottura e versarla direttamente nella padella con la crema, aumentare il fuoco, aggiungere il parmigiano grattugiato, mescolare bene, e fare terminare la cottura direttamente in padella.
Infine servire aggiungendo a ciascun piatto una spolverata di pepe macinato al momento.


Note
Al posto della panna normale è possibile, volendo, anche utilizzare una panna da cucina a base vegetale.

©  RIPRODUZIONE RISERVATA

Se ti è piaciuta Diventa fan. Clicca su
 

 

 



 

Vedi anche

Come preparare le arepas - giovedì 12 settembre 2013
Oggigiorno sempre più persone si appassionano ai cibi esotici, e prendono sempre più piede le focacce che vengono cucinate in America latina. Tra queste menzioneremo le arepas, di origine venezuelane, che sono entrate prepotentemente nelle nostre ........

Come e perché utilizzare la zucca gialla - martedì 29 ottobre 2013
Esistono diverse tipologie di zucche, e non tutte sono commestibili, infatti alcune tipologie vengono utilizzate per l'alimentazione del bestiame, altre si prestano ad essere intagliate per fare belle decorazioni. Tale ortaggio particolarmente ........

Il caffè, tra leggenda e realtà - mercoledì 25 settembre 2013
Si narrano numerose leggende sull'origine del caffè. Tra le più note, quella di un pastore etiope di nome Kaldi. Un giorno, le sue capre, mentre erano al pascolo, mangiarono delle bacche e le foglie di una certa pianta. Fin qui nulla di strano ........

Tutti matti per la pizza! - lunedì 23 settembre 2013
La storia della pizza è lunga e complicata. Già nell'antichità esisteva una variante simile alla pizza, cioè delle focacce, più o meno appiattite, alle quali venivano aggiunti svariati tipi di condimenti. Questi pani di forma piatta provenivano ........

Slow Food o Fast Food? - giovedì 19 settembre 2013
Salve a tutti!!! Si sa che è sempre un piacere, consumare i pasti quotidiani in qualche locale. Da sempre ci piace stare insieme a qualche amico, la nostra famiglia o la nostra metà davanti ad un tavolo pieno di prelibatezze. Ma a questo scopo, ........

 



Vedi anche

La dieta e il diabete - sabato 11 maggio 2013

Il diabete va curato per lo più con un appropriato regime alimentare. Il ruolo della dieta, o meglio, la corretta alimentazione nella cura della malattia è fondamentale. Infatti i medici la considerano non una pura e semplice indicazione, da ........

Cozze gratinate alla siciliana - venerdì 18 ottobre 2013
Le cozze, il mollusco per eccellenza, quello maggiormente conosciuto e consumato, tanto che in alcune regioni d'Italia è considerato un piatto prelibato. Vi sono diversi modi di preparare le cozze, tuttavia la prima cosa da fare è quella di valutare ........

L'olio di cocco: pregi e difetti - mercoledì 4 dicembre 2013
L'olio di cocco è un olio vegetale che viene estratto dalla polpa essicata della noce di cocco, detta anche copra, l'olio di cocco per anni è stato sottovalutato per il suo elevato tenore di grassi saturi, esattamente come il burro, infatti l'olio ........

Come preparare il pane con la farina di castagne - venerdì 8 novembre 2013
Il pane fatto con la farina di castagna anticamente, nei periodi di crisi del raccolto che investirono la nostra Penisola, fu senza dubbio una valida alternativa alla sola farina. Cerchiamo ora di riprendere questa antica tradizione spiegando ........

I burger vegetali: un'alternativa alla carne - lunedì 11 novembre 2013
I burger vegetali sono un' ottima alternativa al consumo di carne, infatti nell'ambito della dieta vegetariana e vegana, rappresentano uno degli alimenti più innovativi e gustosi. I burger vegetali oltre ad essere molto buoni, sono anche molto ........

Articoli redazionali

Il cioccolato diventa arte da Antica Cioccolateria napoletana - lunedì 11 novembre 2013

« Alla fine, Charlie Bucket aveva ottenuto una fabbrica di cioccolato. Ma Willy Wonka aveva ottenuto una cosa anche migliore: una famiglia. E una cosa era assolutamente certa: la vita non era mai stata più dolce. » : questa ........

La Contessa di “Camaldoli” - giovedì 13 marzo 2014

C’è un luogo magico in cui il tempo sembra fermarsi, in cui le papille gustative sembrano essere spinte  a degustare con maggior consapevolezza qualche specialità partenopea o a inebriarsi con vini pregiati, per via della posizione surreale ........


  ricetta Primi piatti freccetteItalia
Casarecce con crema di porri e zucca





Difficoltà   Difficoltà: bassa
Persone   N° persone: 4
Costo   Costo: basso
Tempo   Tempo: 25 minuti

Ingredienti per 4 persone
punto verde   Casarecce
  - 450 g
punto verde   Porro
  - 2 piccoli
punto verde   Zucca
  - 500 g
punto verde   Panna liquida
  - 250 ml
punto verde   Parmigiano
  - grattugiato 2/3 cucchiai
punto verde   Olio extravergine di oliva
  - 3/4 cucchiai
punto verde   Aglio
  - 1 spicchio
punto verde   Sale
  - Q.B.
punto verde   Pepe nero
  - Q.B.
Attrezzatura
padella, mixer a immersione, ciotola, pentola media

Preparazione

Lavare accuratamente i porri, eliminare buona parte dello stelo verde e tagliare poi a fette sottili. Se si vuole avere un sapore più intenso, affettare anche parte della parte più verde del porro.
Versare in una padella capiente l’olio, aggiungere l’aglio e appena l’olio sarà ben caldo, lo si vede dalle bollicine che si formano vicino all’aglio, aggiungere il porro tritato e fare stufare.
Nel frattempo, pulire la zucca e tagliarla a dadini abbastanza piccoli (più piccoli saranno, prima si cuocerà), e infine aggiungerla in padella ai porri. Ricordarsi di togliere l’aglio. Salare e pepare con pepe nero macinato al momento e lasciare stufare, a fuoco medio, per una quindicina di minuti, avendo cura di controllare di tanto in tanto e, se necessario, aggiungere un po’ di acqua.
Nel frattempo accendere il fuoco sotto la pentola e portarla a bollore, momento che deve più o meno coincidere con la completa cottura della zucca e dei porri. Salare l’acqua e tuffarvi le casarecce, quindi ricoprire parzialmente la pentola in modo che riprenda rapidamente il bollore.
Nel frattempo, versare il porro e la zucca appena stufati in una ciotola e frullare con il mixer ad immersione, quindi aggiungere la panna e continuare a frullare. Assaggiare per verificare se la crema ottenuta è corretta di sale; quindi versare la crema nuovamente nella padella con fuoco medio basso, anzi al minimo, in modo da mantenere appena caldo il contenuto.
Scolare la pasta 2 minuti prima della cottura e versarla direttamente nella padella con la crema, aumentare il fuoco, aggiungere il parmigiano grattugiato, mescolare bene, e fare terminare la cottura direttamente in padella.
Infine servire aggiungendo a ciascun piatto una spolverata di pepe macinato al momento.


Note
Al posto della panna normale è possibile, volendo, anche utilizzare una panna da cucina a base vegetale.

©  RIPRODUZIONE RISERVATA

Se ti è piaciuta Diventa fan. Clicca su
 

Ricette per categorie
punto arancioBevande e drink punto arancioContorni punto arancioDolci punto arancioPrimi piatti
punto arancioSecondi piatti punto arancioVerdure