articolo Cucina
Come cucinare un ragù di salsiccia freccemercoledì 3 settembre 2014 


Il ragù di salsiccia, conosciuto anche come ragù alla bolognese è la salsa di pomodoro più indicata per condire le pappardelle, le fettuccine o la pasta al forno. Il suo segreto, cioè ciò che lo rende unico e gustosissimo sta nella cottura lenta e nella scelta delle materie prime, che devono necessariamente essere di prima scelta, e comperate, se possibile, direttamente dal produttore. La salciccia deve essere necessariamente comperata da un macellaio di fiducia, evitate quindi di acquistarla al supermercato, dove la qualità è più scadente.

Lo stesso vale per il pomodoro. Solo così la nostra salsa sarà sublime. In questa guida aiuteremo il lettore, o la lettrice, a cucinare un ragù di salsiccia per 8 persone. Gli ingredienti necessari sono:
  • 500 grammi di salsiccia fresca di maiale
  • 400 grammi di passata di pomodoro densa
  • 1 cipolla
  • 1 spicchio d'aglio
  • un bicchiere di olio extra vergine di oliva
  • mezzo bicchiere di vino bianco secco
  • un cucchiaio di sale
  • un pizzico di pepe
  • un pizzico di zucchero
Il primo passo per compiere quest'opera d'arte culinaria è quello di preparare il soffritto. Per farlo occorre sbucciare finemente l'aglio e la cipolla per farli poi friggere in un tegame dove vanno versati 3 cucchiai di olio extravergine d'oliva.

L'aglio e la cipolla devono essere rosolati a fuoco basso, senza correre il rischio di bruciarli. A quel punto si deve aggiungere la salsiccia che può essere fatta a pezzetti con la mano e si deve lasciarla cuocere a fuoco medio per qualche minuto (generalmente ne bastono 3-4). È consigliabile, per cuocere il tutto nel miglior modo, girare continuamente il soffritto con un cucchiaio di legno. Se si adora il piccante possiamo aggiungere anche un po di peperoncino, che sicuramente non guasta. Infine si può aggiungere il vino, che deve essere fatto evaporare nel tegame a padella scoperta.

Prendiamo ora la salsa di pomodoro che deve a questo punto essere unita al soffritto nel tegame e aggiungiamoci un pizzico di zucchero e due bicchieri d'acqua. Il tutto deve essere ora lasciato bollire a fuoco lentissimo per circa 3 ore durante le quali occorrerà girare il nostro ragù aggiungendo acqua qualora ci accorgessimo che si perde densità. La mescola va fatta almeno ogni 10 minuti, in questo modo i vari alimenti si amalgano per bene. Passate le tre ore si può spegnere il fuoco,e aggiungere un pizzico di sale e un po d'olio a crudo. Prima di condire la pasta è bene lasciare il ragù raffreddare per circa 15 minuti, in modo che completi la sua cottura.
©  RIPRODUZIONE RISERVATA

Christian  Vannozzi - vedi tutti gli articoli di Christian  Vannozzi


   
Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
Condividilo su:


 

Vedi anche

Primavera alle porte: gli alimenti rivitalizzanti - domenica 16 marzo 2014
La primavera è ormai alle porte ed è, quindi, tempo di raccogliere le nostre energie e di prepararci ad affrontare il cambio di stagione. Un valido aiuto ci arriva dalle nostre amiche api e dai loro prodotti: miele, polline e pappa reale. Sono ........

Torta al cioccolato e bambini, un dolce ritorno - giovedì 26 settembre 2013
Settembre, torta e cioccolato. Inizia il grigio, il nuvoloso, il freddo ma soprattutto si torna al lavoro… e a scuola. Allora perché non cucinare insieme con i nostri piccoli qualcosa di buono iniziando il nuovo anno con un po’ di dolcezza? Magari ........

Come cucinare degli antipasti freschi al baccalà - mercoledì 3 settembre 2014

Se si desidera realizzare un aperitivo leggero, fresco, ma allo stesso modo ricco di vitamine, la soluzione potrebbe essere rappresentata dal merluzzo affumicato, prelibatezza dei nostri mari e facile da cucinare non ché molto veloce. Se si ........

Un weekend extravergine - domenica 24 novembre 2013

Se la gita fuori porta di questo fine settimana vi dovesse condurre in una località di campagna, è bene che non manchiate di fare un salto nei vari frantoi disseminati un po’ ovunque sul territorio della nostra penisola; potreste unire l’utile al ........

Slow Food o Fast Food? - giovedì 19 settembre 2013
Salve a tutti!!! Si sa che è sempre un piacere, consumare i pasti quotidiani in qualche locale. Da sempre ci piace stare insieme a qualche amico, la nostra famiglia o la nostra metà davanti ad un tavolo pieno di prelibatezze. Ma a questo scopo, ........

 

Ricetta del giorno
Riso e fagioli neri
Lessare per 15 minuti il riso per risotti, scolarlo e metterlo da parte. Sbucciare le cipolle rosse. Affettarle molto sottili e stufarle per 10 minuti ....


Articoli correlati

Il vino in cucina - martedì 26 novembre 2013

Il vino in cucina, una idea di cui non è possibile stabilire le origini sia temporali che locali, tuttavia è certo che si trattò di un’idea geniale e, comunque sia nata, per caso, per spirito di innovazione o per esigenze di conservazione degli ........

Ricette alla rosa - lunedì 16 dicembre 2013
Ecco due ricette alla rosa deliziose e semplici. Marmellata di rose Ingredienti per sei vasetti da grammi 250: grammi 500 di petali di rosa del colore preferito, mezzo litro di acqua, grammi 500 di zucchero, due limoni, tre cucchiai di acqua ........

Parmigiana di melanzane light - domenica 6 ottobre 2013
Una parmigiana di melanzane? Ci piace mangiar bene e saporito ma teniamo comunque alla linea? Un dilemma,questo, non di facile soluzione se si pensa che alla base della cucina saporita c’è sempre l’abitudine di soffriggere e friggere: due modalità ........

Tutti matti per la pizza! - lunedì 23 settembre 2013
La storia della pizza è lunga e complicata. Già nell'antichità esisteva una variante simile alla pizza, cioè delle focacce, più o meno appiattite, alle quali venivano aggiunti svariati tipi di condimenti. Questi pani di forma piatta provenivano ........

Come preparare i peperoni alla griglia - giovedì 12 settembre 2013
Uno dei piatti più deliziosi della cucina mediterranea sono senza dubbio i peperoni alla griglia, facilissimi da preparare, poco dispendiosi e adatti per qualsiasi occasione sia in inverno che in estate. Il costo per una pietanza del genere è ........

Ricetta del giorno
Broccoli al vapore con speck e olive
Iniziare con il mettere a bollire due dita d’acqua nella pentola con l’inserto per la cottura a vapore quindi passare a dividere le cimette dei broccoli ....
Articoli redazionali

La Contessa di “Camaldoli” - giovedì 13 marzo 2014

C’è un luogo magico in cui il tempo sembra fermarsi, in cui le papille gustative sembrano essere spinte  a degustare con maggior consapevolezza qualche specialità partenopea o a inebriarsi con vini pregiati, per via della posizione surreale ........


 articolo Cucina
Come cucinare un ragù di salsiccia freccemercoledì 3 settembre 2014 

Il ragù di salsiccia, conosciuto anche come ragù alla bolognese è la salsa di pomodoro più indicata per condire le pappardelle, le fettuccine o la pasta al forno. Il suo segreto, cioè ciò che lo rende unico e gustosissimo sta nella cottura lenta e nella scelta delle materie prime, che devono necessariamente essere di prima scelta, e comperate, se possibile, direttamente dal produttore. La salciccia deve essere necessariamente comperata da un macellaio di fiducia, evitate quindi di acquistarla al supermercato, dove la qualità è più scadente.

Lo stesso vale per il pomodoro. Solo così la nostra salsa sarà sublime. In questa guida aiuteremo il lettore, o la lettrice, a cucinare un ragù di salsiccia per 8 persone. Gli ingredienti necessari sono:
  • 500 grammi di salsiccia fresca di maiale
  • 400 grammi di passata di pomodoro densa
  • 1 cipolla
  • 1 spicchio d'aglio
  • un bicchiere di olio extra vergine di oliva
  • mezzo bicchiere di vino bianco secco
  • un cucchiaio di sale
  • un pizzico di pepe
  • un pizzico di zucchero
Il primo passo per compiere quest'opera d'arte culinaria è quello di preparare il soffritto. Per farlo occorre sbucciare finemente l'aglio e la cipolla per farli poi friggere in un tegame dove vanno versati 3 cucchiai di olio extravergine d'oliva.

L'aglio e la cipolla devono essere rosolati a fuoco basso, senza correre il rischio di bruciarli. A quel punto si deve aggiungere la salsiccia che può essere fatta a pezzetti con la mano e si deve lasciarla cuocere a fuoco medio per qualche minuto (generalmente ne bastono 3-4). È consigliabile, per cuocere il tutto nel miglior modo, girare continuamente il soffritto con un cucchiaio di legno. Se si adora il piccante possiamo aggiungere anche un po di peperoncino, che sicuramente non guasta. Infine si può aggiungere il vino, che deve essere fatto evaporare nel tegame a padella scoperta.

Prendiamo ora la salsa di pomodoro che deve a questo punto essere unita al soffritto nel tegame e aggiungiamoci un pizzico di zucchero e due bicchieri d'acqua. Il tutto deve essere ora lasciato bollire a fuoco lentissimo per circa 3 ore durante le quali occorrerà girare il nostro ragù aggiungendo acqua qualora ci accorgessimo che si perde densità. La mescola va fatta almeno ogni 10 minuti, in questo modo i vari alimenti si amalgano per bene. Passate le tre ore si può spegnere il fuoco,e aggiungere un pizzico di sale e un po d'olio a crudo. Prima di condire la pasta è bene lasciare il ragù raffreddare per circa 15 minuti, in modo che completi la sua cottura.
©  RIPRODUZIONE RISERVATA

Christian  Vannozzi - vedi tutti gli articoli di Christian  Vannozzi





Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
Condividilo su: