rampicanti da fiore Bignonia
Bignonia

Bignonia, genere comprendente una sola specie rampicante, delicata, appartenente alla famiglia delle Bignoniaceae, di origine sudamericana, che può crescere all’aperto nelle zone più calde del Centro e del Sud del Paese. Al Nord deve essere coltivata in serra, mentre resiste all’aperto solo sulle rive di grandi laghi prealpini, in posizioni protette e ben riparate.
Si tratta di una specie molto vigorosa, che cresce molto rapidamente, per cui non è possibile coltivarla in serre di piccole dimensioni. Cresce bene su un substrato argilloso, molto fertile e ricco di sostanza organica. Resiste a temperature minime di 5-7° C. Deve essere annaffiata abbondantemente in primavera-estate, mentre nel periodo invernale il substrato va tenuto appena umido. Si pianta in primavera, in mastelli di dimensioni generose, mentre all’aperto si coltiva in piena terra, scegliendo posizioni riparate dai venti freddi.

Potatura: in primavera si tagliano i rami secchi e si accorciano quelli di maggiori dimensioni per stimolare la produzione di germogli laterali, sui quali avviene la fioritura.

Bignonia capreolata: pianta originaria delle regioni centro-meridionali degli Stati Uniti, alta fino a 10 m. Si tratta di una specie lianosa con foglie opposte, sempreverdi, composte, terminanti in un viticcio ramificato munito di piccole ventose. Le foglioline sono picciolate, oblunghe-acuminate. I fiori, rosso-arancio, riuniti in cime peduncolate, hanno corolla tubolosa lunga 4-5 cm e fioriscono in estate.


riproduzione: si moltiplica per mezzo di talee semilegnose che vanno prelevate verso la fine della primavera dai germogli laterali e messe a radicare in sabbia, in letto caldo. Le talee radicate, e questo avviene in circa 2 mesi, si trapiantano in vasi riempiti con una composta compatta si rinvasano o si mettono a dimora nella primavera successiva.
esposizione:
fioritura: Estate




Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
 
   

 



Agave
Agave: Genere di 300 specie di piante perenni, succulente, con foglie molto spesso spinose, riunite in rosette basali portate da un fusto breve. Le infiorescenze, a spiga o a pannocchia, si formano al centro della ........

Pulsatilla

Pulsatilla, genere di 30 specie di piante erbacee, perenni, rustiche, affini agli anemoni, adatte per il giardino roccioso; una volta attecchite, vivono a lungo. Le foglie profondamente divise e generalmente pelose, in autunno ........


Juniperus (Ginepro)

Juniperus (Ginepro), genere di 60 specie di alberi e arbusti sempreverdi appartenenti alla famiglia delle Cupressaceae, molto diffusi nell’emisfero settentrionale. Alcune specie hanno portamento colonnare o irregolare, altre ........

Linnaea

Linnaea, genere di 3 specie di piante suffruticose, sempreverdi, rustiche, a portamnto prostrato. La specie descritta è adatta per le zone ombreggiate del giardino roccioso.
Si pianta in settembre o in marzo, in terreno ........

 

Ricetta del giorno
Asparagi alla milanese
Raschiare i gambi degli asparagi della pellicola esterna, pareggiare le estremità, in modo che risultino tutti della stessa lunghezza, lavarli, legarli ....
sono presenti 550 piante
sono presenti 235 articoli

tutte le piante
annuali bulbose felci orchidee perenni il mondo delle rose il mondo delle primule
succulente
a foglia caduca sempreverdi
sempreverdi e decidue
a foglia caduca sempreverdi
da fiore
acquatiche
appartamento Serra
tecnica
frutteto orto
attrezzi
Verande Piscine Illuminazione giardino Cancelli e recinzioni Arredamento giardino
elenco completo articoli profilo di una pianta

lavori del mese
lotta ai parassiti
tutto piscine



Acanthus (Acanto)

Acanthus, genere di 50 specie di piante erbacee perenni, con foglie molto ornamentali e infiorescenze a spiga, formate da grandi brattee che ricoprono i fiori tubolosi. Le specie descritte sono rustiche e si possono coltivare ........

Elsholtzia

Elsholtzia, genere di 35 specie di piante erbacee e suffruticose, appartenenti alla famiglia delle Labiateae, originarie dell’Asia, dell’Europa orientale e dell’Abissinia. Le specie descritte fioriscono nella tarda estate ........

Paeonia (Peonia)

Paeonia (Peonia), genere di 33 specie di piante erbacee perenni e di arbusti rustici, coltivati per i fiori eleganti e per il fogliame particolarmente ornamentale, adatte  per la coltivazione nelle bordure erbacee, ........

Sanguisorba

Sanguisorba, genere di 2-3 specie di piante perenni, rustiche, appartenenti alla famiglia delle Rosaceae, facili da coltivare e adatte per le bordure soleggiate o parzialmente ombreggiate. Producono fiori con stami prominenti, ........

Brasiliopuntia

Brasiliopuntia, genere di circa 10 specie di piante succulente, originarie dell'America meridionale, affine al genere Opuntia. La specie descritta può essere coltivata all'aperto nelle zone più calde dell'Italia meridionale ........


rampicanti da fiore Bignonia
Bignonia

Bignonia, genere comprendente una sola specie rampicante, delicata, appartenente alla famiglia delle Bignoniaceae, di origine sudamericana, che può crescere all’aperto nelle zone più calde del Centro e del Sud del Paese. Al Nord deve essere coltivata in serra, mentre resiste all’aperto solo sulle rive di grandi laghi prealpini, in posizioni protette e ben riparate.
Si tratta di una specie molto vigorosa, che cresce molto rapidamente, per cui non è possibile coltivarla in serre di piccole dimensioni. Cresce bene su un substrato argilloso, molto fertile e ricco di sostanza organica. Resiste a temperature minime di 5-7° C. Deve essere annaffiata abbondantemente in primavera-estate, mentre nel periodo invernale il substrato va tenuto appena umido. Si pianta in primavera, in mastelli di dimensioni generose, mentre all’aperto si coltiva in piena terra, scegliendo posizioni riparate dai venti freddi.

Potatura: in primavera si tagliano i rami secchi e si accorciano quelli di maggiori dimensioni per stimolare la produzione di germogli laterali, sui quali avviene la fioritura.

Bignonia capreolata: pianta originaria delle regioni centro-meridionali degli Stati Uniti, alta fino a 10 m. Si tratta di una specie lianosa con foglie opposte, sempreverdi, composte, terminanti in un viticcio ramificato munito di piccole ventose. Le foglioline sono picciolate, oblunghe-acuminate. I fiori, rosso-arancio, riuniti in cime peduncolate, hanno corolla tubolosa lunga 4-5 cm e fioriscono in estate.


riproduzione: si moltiplica per mezzo di talee semilegnose che vanno prelevate verso la fine della primavera dai germogli laterali e messe a radicare in sabbia, in letto caldo. Le talee radicate, e questo avviene in circa 2 mesi, si trapiantano in vasi riempiti con una composta compatta si rinvasano o si mettono a dimora nella primavera successiva.
esposizione:
fioritura: Estate



Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su