erbacee perenni Liātride (Liatris)
Liātride (Liatris)

La Liàtride (Liatris), originaria dell'America del Nord, comprende circa 15 specie ed è una erbacea perenne a radice rizomatosa.
Le foglie color verde vivo sono sottili, lanceolate, simili a fili d'erba e ricoprono interamente l'alto stelo eretto che sostiene i fiori che sono raccolto in una infiorescenza a spiga eretta, di grande effetto decorativo, lunghi fino a 30 cm, con colori che variano dal lilla al viola, dal rosso al porpora, al bianco nelle varietà alba.
Si utilizza per bordure, bordo misto, ciuffi isolati; si presta anche alla coltivazione in cassette. Molto apprezzate per la raccolta del fiore, da impiegare fresco o da far essiccare per le decorazioni invernali.
La piantagione si esegue in primavera o in autunno in normale terreno da giardino, misto a 1/3 di sabbia e provvisto di un buon drenaggio.

Attenzione all'umidità: la coltivazione è abbastanza semplice con la sola attenzione all'umidità. Le piante vanno annaffiate frequentemente, anche ogni giorno, ma facendo attenzione a che il terreno non sia troppo umido altrimenti si potrebbero danneggiare le radici tuberose. La concimazione consiste nella somministrazione di concime organico in polvere in autunno e in quindicinali annaffiature, a partire da aprile fino ad ottobre, usando un prodotto solubile a base di alghe o un concime minerale completo.
Dopo la fioritura bisogna eliminare le infiorescenze appassite tagliando gli steli ad un palmo dal terreno. A fine fioritura tagliare la pianta a livello del terreno; nessuna paura però: in primavera rigermoglierà nuovamente sempre vigorosamente per una nuova stagione fiorita.

Liatris spicata: alta 80 cm emette gonfie spighe rosso-porpora, lilla o viola; questa specie sopporta meglio delle altre un certo grado di umidità del terreno; la alba fiorirà in bianco.
Liatris graminifolia: alta 70 cm fiorisce in porpora e si presta ad essere coltivata anche in terreno molto arido.
Liatris callilepis: alta 1 m fiorisce da luglio a settembre con spighe lunghe 30 cm di color carminio vivo. Adatta per terreni poveri.
Liatris pycnostachya: supera il metro e fiorisce quasi sempre in rosso con varie tonalità e sfumature.
riproduzione: si effettua per divisione dei cespi in primavera o per semina, sempre in primavera, interrando i semi in semenzai o vasetti di torba.
esposizione:
fioritura: da luglio a settembre




Se ti č piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
 
   

 



Lunaria

Lunaria, genere di 3 specie di piante erbacee, biennali e perenni. Le due specie rustiche descritte producono fiori con 4 petali disposti a croce, che sbocciano da aprile a giugno, seguiti da frutti a siliqua, con setto ........

Sanguinaria

Sanguinaria, genere comprendente una sola specie erbacea, perenne, rustica appartenente alla famiglia delle Papaveraceae, adatta per il giardino roccioso e per il primo piano delle bordure. Il genere deriva dalla linfa rossa ........

Codiaeum (Croton)

Codiaeum (Croton), genere di 15 specie di arbusti ornamentali sempreverdi. La specie descritta è la sola largamente coltivata ed è una pianta dalle foglie ornamentali da coltivarsi in appartamento ........

Diascia

Diascia, genere di 42 specie di piante annuali e perenni. La specie descritta, semirustica, annuale, č adatta per il primo piano delle bordure e come pianta da vaso a fioritura estiva.
Cresce bene in qualsiasi terreno ........

Nigella

Nigella, genere di 20 specie di piante annuali, rustiche. Le specie descritte sono adatte per le bordure e per la produzione di fiore da recidere. Hanno foglie molto divise, fiori appiattiti e frutti appariscenti.
Crescono ........

 

Ricetta del giorno
Risotto alle castagne
Fare soffriggere lo scalogno tritato con un filo d’olio in una padella antiaderente. Sminuzzare le castagne finemente e metterle da parte.
Aggiungere ....
sono presenti 550 piante
sono presenti 235 articoli

tutte le piante
annuali bulbose felci orchidee perenni il mondo delle rose il mondo delle primule
succulente
a foglia caduca sempreverdi
sempreverdi e decidue
a foglia caduca sempreverdi
da fiore
acquatiche
appartamento Serra
tecnica
frutteto orto
attrezzi
Verande Piscine Illuminazione giardino Cancelli e recinzioni Arredamento giardino
elenco completo articoli profilo di una pianta

lavori del mese
lotta ai parassiti
tutto piscine



Mazus

Mazus, genere di 20 specie di piante erbacee perenni, rustiche, striscianti, appartenente alla famiglia delle Scrophulariaceae, adatte per il giardino roccioso. Le specie descritte hanno foglie verde chiaro, talvolta sfumate ........

Malcolmia

Malcolmia, genere di 35 specie di piante erbacee, per la maggior parte annuali. La specie descritta puō essere impiegata nel primo piano delle bordure e nei giardini rocciosi.
Puō essere coltivara in qualsiasi terreno ........

Muscari
Muscari, genere di 60 specie di piante bulbose, rustiche, nane, affini alle specie del genere Hyacinthus, ottime per produrre fiori da recidere, per il giardino roccioso e per la coltivazione in gruppi, nei ........

Hoheria

Hoheria, genere di 5 specie di arbusti sempreverdi o decidui, originari della Nuova Zelanda. Sono piante fiorifere, abbastanza rustiche, che possono essere coltivate in quasi tutte le regioni d'Italia, ma sono particolarmente ........

Pachysandra
Pachysandra, genere di 4 specie di piante perenni, sempreverdi, rustiche, dal fusto prostrato. La specie descritta è adatta in particolar modo a coprire il terreno nelle zone ombreggiate del giardino, dove ........


erbacee perenni Liātride (Liatris)
Liātride (Liatris)

La Liàtride (Liatris), originaria dell'America del Nord, comprende circa 15 specie ed è una erbacea perenne a radice rizomatosa.
Le foglie color verde vivo sono sottili, lanceolate, simili a fili d'erba e ricoprono interamente l'alto stelo eretto che sostiene i fiori che sono raccolto in una infiorescenza a spiga eretta, di grande effetto decorativo, lunghi fino a 30 cm, con colori che variano dal lilla al viola, dal rosso al porpora, al bianco nelle varietà alba.
Si utilizza per bordure, bordo misto, ciuffi isolati; si presta anche alla coltivazione in cassette. Molto apprezzate per la raccolta del fiore, da impiegare fresco o da far essiccare per le decorazioni invernali.
La piantagione si esegue in primavera o in autunno in normale terreno da giardino, misto a 1/3 di sabbia e provvisto di un buon drenaggio.

Attenzione all'umidità: la coltivazione è abbastanza semplice con la sola attenzione all'umidità. Le piante vanno annaffiate frequentemente, anche ogni giorno, ma facendo attenzione a che il terreno non sia troppo umido altrimenti si potrebbero danneggiare le radici tuberose. La concimazione consiste nella somministrazione di concime organico in polvere in autunno e in quindicinali annaffiature, a partire da aprile fino ad ottobre, usando un prodotto solubile a base di alghe o un concime minerale completo.
Dopo la fioritura bisogna eliminare le infiorescenze appassite tagliando gli steli ad un palmo dal terreno. A fine fioritura tagliare la pianta a livello del terreno; nessuna paura però: in primavera rigermoglierà nuovamente sempre vigorosamente per una nuova stagione fiorita.

Liatris spicata: alta 80 cm emette gonfie spighe rosso-porpora, lilla o viola; questa specie sopporta meglio delle altre un certo grado di umidità del terreno; la alba fiorirà in bianco.
Liatris graminifolia: alta 70 cm fiorisce in porpora e si presta ad essere coltivata anche in terreno molto arido.
Liatris callilepis: alta 1 m fiorisce da luglio a settembre con spighe lunghe 30 cm di color carminio vivo. Adatta per terreni poveri.
Liatris pycnostachya: supera il metro e fiorisce quasi sempre in rosso con varie tonalità e sfumature.

riproduzione: si effettua per divisione dei cespi in primavera o per semina, sempre in primavera, interrando i semi in semenzai o vasetti di torba.
esposizione:
fioritura: da luglio a settembre



Se ti č piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su