rampicanti da fiore Mandevillea
Mandevillea

Mandevillea, genere di 114 specie di piante legnose, rampicanti o arbustive, a foglie decidue o sempreverdi, della famiglia delle Apocynaceae, originarie delle zone calde dell’America centrale e meridionale. La specie descritta può essere coltivata all’aperto nelle regioni a clima mite e rivierasche del Paese.
Si pianta in terreno fertile, ricco di sostanza organica, leggermente acido, arricchito preferibilmente con torba. All’aperto può essere coltivata solo nelle zone a clima mite, riparate dai venti, dl momento che resiste solo alla temperatura minima di 5° C, per cui è consigliabile proteggerla con coperture asportabili. Nelle zone fredde si coltiva in serra fredda, ma in vaso non sopravvive per molti anni, per cui, quando e dove possibile, è consigliabile piantarla nelle bordure della serra. Si utilizza una composta formata da 2 parti di terriccio da giardino, 2 parti di torba e 1 parte di sabbia. AL posto della torba è anche possibile utilizzare terra d’erica. Durante la primavera e l’estate si annaffia generosamente, mentre le annaffiature vanno ridotte al minimo in autunno-inverno. Nel periodo estivo le piante coltivate in serra vanno leggermente ombreggiate. Si pianta all’aperto in aprile e in serra in febbraio.

Mendavillea  suaveolens (gelsomino del Cile): pianta originaria dell’Argentina, alta 5-6 m e più. Si tratta di una pianta rampicante a foglie decidue, opposte, ovato-oblunghe, cuoriformi, lunghe fino a 7-8 cm. I fiori, bianchi, profumati, larghi fino a 5 cm, simili a quelli del gelsomino, ma più grandi, sbocciano in estate.


riproduzione: in estate si prelevano talee lunghe 6-8 cm dai germogli alterali e si piantano in un miscuglio di sabbia e torba in parti uguali, in cassone da moltiplicazione. Le talee radicate si rinvasano in contenitori da 10 cm, riempiti con la stessa composta descritta in precedenza e, non appena hanno attecchito, si cima il germoglio principale per stimolare la produzione di rami laterali.
Si può anche seminare, in primavera, in un miscuglio di sabbia e torba in parti uguali, alla temperatura di 20-22° C. Le piante ottenute da seme, fioriranno per la prima volta dopo 3 anni.
esposizione:
fioritura: da luglio a settembre




Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
 
   

 



Armèria (Armeria)

L' Armèria (Armeria) , originaria dell'Europa, Africa settentrionale, America del Nord e Asia occidentale comprende circa 50 specie, di cui 6 spontanee in Italia ed è una pianticella erbacea, perenne ........

Schisandra

Schisandra, genere di 25 specie rampicanti appartenenti alla famiglia delle Schisandraceae, fioriferi, legnosi, a foglie sempreverdi o decidue, delicati o rustici. Le specie rustiche descritte sono a foglie decidue. Possono ........

Goumi del Giappone (Elaeagnus sdulis)

Goumi del Giappone (Elaeagnus sdulis), considerato da molti botanici una sottospecie di Elaeagnus multiflora, è un arbusto molto ornamentale, appartenente alla famiglia delle Elaeagnaceae, che produce frutti commestibili ........

Colutea

Colutea, genere di 26 specie di arbusti a foglie decidue, delicati e rustici. La specie descritta produce frutti molto ornamentali.
Si pianta da ottobe a marzo in tutti i terreni da giardino, in posizioni soleggiate.

Potatura: ........

Leontopodium

Leontopodium, genere di 30 specie di piante erbacee, perenni e rustiche. La specie descritta cresce bene nei terreni calcarei, si moltiplica per seme ed è adatta per il giardino alpino. Può essere coltivata anche nei giardini ........

 

Ricetta del giorno
Bavarese alla frutta
Fate ammorbidire in acqua fredda per circa 20 minuti i fogli di gelatina, metteteli senza strizzarli in un tegame nel quale aggiungete un bicchiere di ....
sono presenti 550 piante
sono presenti 235 articoli

tutte le piante
annuali bulbose felci orchidee perenni il mondo delle rose il mondo delle primule
succulente
a foglia caduca sempreverdi
sempreverdi e decidue
a foglia caduca sempreverdi
da fiore
acquatiche
appartamento Serra
tecnica
frutteto orto
attrezzi
Verande Piscine Illuminazione giardino Cancelli e recinzioni Arredamento giardino
elenco completo articoli profilo di una pianta

lavori del mese
lotta ai parassiti
tutto piscine



Aethionema
Aethionema: genere di 70 specie di piante perenni, rustiche, originarie delle regioni mediterranee. Le specie descritte sono suffruticose e nane; alcune hanno portamento espanso e formano densi tappeti di foglie. ........

Bergenia
La Bergenia , originaria della Siberia, Himalaya, comprende 6 specie ed è una pianta erbacea perenne rustica, sempreverde.
Le foglie sono coriacee,  ovate, lunghe anche 20 cm e più, color verde ........

Ipheion

Ipheion, genere di 20 specie di piante bulbose, rustiche, originarie del Messico e Cile meridionale. La specie descritta ha foglie graminiformi e fiori solitari a forma di stella, con 6 petali. Sia la specie tipica che le ........

Trillium

Trillium, genere di 30 specie di piante erbacee, perenni, rustiche, rizomatose, inserite nella nuova famiglia delle Trilliaceae. Queste piante si distinguono in quanto le foglie e i tepali sono riuniti in gruppi di 3. Le ........

Leucojum

Leucojum, genere di 12 specie di piante bulbose, con fiori simili a quelli dei Bucaneve, ma più tondeggianti. Tutte le specie descritte hanno foglie berde scuro e sono perfettamente rustiche.
I bulbi si piantano alla ........


rampicanti da fiore Mandevillea
Mandevillea

Mandevillea, genere di 114 specie di piante legnose, rampicanti o arbustive, a foglie decidue o sempreverdi, della famiglia delle Apocynaceae, originarie delle zone calde dell’America centrale e meridionale. La specie descritta può essere coltivata all’aperto nelle regioni a clima mite e rivierasche del Paese.
Si pianta in terreno fertile, ricco di sostanza organica, leggermente acido, arricchito preferibilmente con torba. All’aperto può essere coltivata solo nelle zone a clima mite, riparate dai venti, dl momento che resiste solo alla temperatura minima di 5° C, per cui è consigliabile proteggerla con coperture asportabili. Nelle zone fredde si coltiva in serra fredda, ma in vaso non sopravvive per molti anni, per cui, quando e dove possibile, è consigliabile piantarla nelle bordure della serra. Si utilizza una composta formata da 2 parti di terriccio da giardino, 2 parti di torba e 1 parte di sabbia. AL posto della torba è anche possibile utilizzare terra d’erica. Durante la primavera e l’estate si annaffia generosamente, mentre le annaffiature vanno ridotte al minimo in autunno-inverno. Nel periodo estivo le piante coltivate in serra vanno leggermente ombreggiate. Si pianta all’aperto in aprile e in serra in febbraio.

Mendavillea  suaveolens (gelsomino del Cile): pianta originaria dell’Argentina, alta 5-6 m e più. Si tratta di una pianta rampicante a foglie decidue, opposte, ovato-oblunghe, cuoriformi, lunghe fino a 7-8 cm. I fiori, bianchi, profumati, larghi fino a 5 cm, simili a quelli del gelsomino, ma più grandi, sbocciano in estate.


riproduzione: in estate si prelevano talee lunghe 6-8 cm dai germogli alterali e si piantano in un miscuglio di sabbia e torba in parti uguali, in cassone da moltiplicazione. Le talee radicate si rinvasano in contenitori da 10 cm, riempiti con la stessa composta descritta in precedenza e, non appena hanno attecchito, si cima il germoglio principale per stimolare la produzione di rami laterali.
Si può anche seminare, in primavera, in un miscuglio di sabbia e torba in parti uguali, alla temperatura di 20-22° C. Le piante ottenute da seme, fioriranno per la prima volta dopo 3 anni.

esposizione:
fioritura: da luglio a settembre



Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su