erbacee perenni Agapānto (Agapanthus)
Agapānto (Agapanthus)

L' Agapàant (Agapanthus), originaria del Capo di Buona Speranza e Africa australe, comprende una sola specie ed è una erbacea perenne, con radici tuberizzate, con fogliame molto fitto da cui si elevano lunghi e robusti steli floreali. Le foglie sono lineari, lunghe, liscie e consistenti, di colore verde intenso.
I fiori sono belli e appariscenti, portati su steli alti anche 1 metro, disposti in larghe ombrelle formate da 10-200 corolle che possono essere azzurre, blu-viola o bianche.
Si utilizza per gruppi isolati nel prato, per bordure o per il bordo misto. Può essere anche coltivata in vaso, di grandi dimensioni, almeno 50x50x50 cm, possibilmente non in cotto, in quanto le radici che sono molto vigorose potrebbero spaccarlo, e sistemando una sola pianta per vaso.
Si pianta in marzo-aprile, sistemando le radici tuberizzate a 15-20 cm di profondità e a 40 cm di distanza l'uno dall'altro, in terreno preferibilmente argilloso, misto a 1/3 di sabbia. Bisogna tener presente che, essendo la pianta originaria dei paesi caldi e essendo quindi piuttosto "freddolosa", cresce bene solo nelle regioni a clima mite, ma che comunque può superare l'inverno anche nei climi un po' più freddi, anche se non troppo freddi,  se si ha l'accortenza di piantarla in posizione soleggiata e riparata dai venti di tramontana e di proteggerla, all'inizio dell'inverno, con una pacciamatura di foglie secce, paglia o torba.Al momento dell'impianto va cncimata con fertilizzante organico in polvere mescolato al terreno; durante il periodo vegetativo, poi, concimare settimanalmente alternando un fertilizzante minerale solubile in acqua a concime a base di estratto di sangue sempre da diluire nell'acqua delle annaffiature secondo le dosi indicate sulla confezione del prodotto.

Agapanthus africanus: specie semirustica, che raggiunge un'altezza di 60-80 cm con fiori di un bell'azzurro-violetto che sbocciano in giugno-luglio. Sicuramente si tratta della specie più coltivata e conta numerose varietà: Alba con fiori bianchi; Wellighii con fiori color lavanda e margine blu indaco; Aureus con foglie striate di giallo; Globosus nana con ombrelle tondeggianti.


riproduzione: si moltiplica per seme e pe divisione dei cespi. La semina non permette di ottenere una rapida fioritura in quanto le giovani piantine necessitano di 4-5 anni per fiorire. La divisione dei cespi che č meglio effettuare nella primavera-estate, consente di ottenere nuove piante che fioriranno pių rapidamente.
esposizione:
fioritura: piena estate o inizio autunno a seconda delle varietā




Se ti č piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
 
   

 



Howea (Kentia)

Howea (Kentia), ghenere di 2 specie di palme da appartamento o da serra, appartenenti alla famiglia delle Palmae. L’altezza e le dimensioni delle foglie si riferiscono a esemplari coltivati in appartamento o in serra.
Si ........

Myosotis (Non-ti-scordar-di-me)
Myosotis (Non-ti.scordar-di-me) , genere di 50 piante erbacee, annuali e perenni, che hanno dato origine a molte verietà orticole, generalmente coltivate come biennali. Le specie perenni non durano più ........

Luzula

Luzula, genere di 80 specie di piante erbacee perenni, appartenenti alla famiglia delle Juncaceae, diffuse nelle regioni temperate e temperato-fredde. Le specie descritte sono adatte alla coltivazione nei giardini rocciosi ........

Maranta

Maranta, genere di 25 specie di piante perenni, sempreverdi, appartenenti alla famiglia delle Marantaceae, coltivata per le foglie, molto ornamentali. Č diffusa una sola specie, coltivata in serra  ma č adatta anche ........

Eichhornia (Giacinto d’acqua)

Eichhornia (Giacinto d’acqua), genere di  7 specie di piante acquatiche tropicali, sempreverdi, appartenenti alla famiglia delle Pontederiaceae, molto ornamentali, con fiori somiglianti a quelli delle orchidee. Nelle ........

 

Ricetta del giorno
Arance ripiene alla siciliana
Prendete quattro arance e, con l'aiuto di un coltellino dalla lama aguzza e tagliente, tagliate la calotta di ciascun frutto in modo da ricavare tanti ....
sono presenti 498 piante
sono presenti 212 articoli

tutte le piante
annuali bulbose perenni il mondo delle rose il mondo delle primule
succulente
a foglia caduca sempreverdi
sempreverdi e decidue
a foglia caduca sempreverdi
da fiore
acquatiche
appartamento
tecnica
frutteto
attrezzi
Verande Piscine Illuminazione giardino Cancelli e recinzioni Arredamento giardino
elenco completo articoli profilo di una pianta

lavori del mese
lotta ai parassiti
tutto piscine



Molucella

Molucella, genere di 4 specie di piante annuali e perenni. La specie descritta č poco comune ed č adatta per essere coltivata nelle bordure e per la produzione di fiori da recidere. I fiori, molto ornamentali, sono particolarmente ........

Ramonda

Ramonda, genere di 4 specie di piante sempreverdi, rustiche, con foglie ornamentali, formanti rosette e fiori appiattiti. Sono piante particolarmente adatte per le zone fresche del giardino roccioso.
Si piantano in marzo ........

Drosera

Drosera, genere di 100 specie di piante erbacee perenni, rizomatose, appartenenti alla famiglia delle Droseraceae, diffuse negli ambienti  molto umidi delle zone temperate e tropicali di tutti i continenti. Le specie ........

Amorpha

Amorpha, genere di 20 specie di piante suffruticose e di arbusti rustici, appartenenti alla famiglia delle Papilionaceae, diffusi allo stato spontaneo nell’America settentrionale. La specie descritta ha foglie e fiori molto ........

Helipterum

Helipterum, genere di 90 specie di piante erbacee e suffruticose, annuali e perenni, e di arbusti. Le piante descritte sono annuali, hanno capolini molto durevoli, simili a quelli delle margherite, e sono adatte  per ........


erbacee perenni Agapānto (Agapanthus)
Agapānto (Agapanthus)

L' Agapàant (Agapanthus), originaria del Capo di Buona Speranza e Africa australe, comprende una sola specie ed è una erbacea perenne, con radici tuberizzate, con fogliame molto fitto da cui si elevano lunghi e robusti steli floreali. Le foglie sono lineari, lunghe, liscie e consistenti, di colore verde intenso.
I fiori sono belli e appariscenti, portati su steli alti anche 1 metro, disposti in larghe ombrelle formate da 10-200 corolle che possono essere azzurre, blu-viola o bianche.
Si utilizza per gruppi isolati nel prato, per bordure o per il bordo misto. Può essere anche coltivata in vaso, di grandi dimensioni, almeno 50x50x50 cm, possibilmente non in cotto, in quanto le radici che sono molto vigorose potrebbero spaccarlo, e sistemando una sola pianta per vaso.
Si pianta in marzo-aprile, sistemando le radici tuberizzate a 15-20 cm di profondità e a 40 cm di distanza l'uno dall'altro, in terreno preferibilmente argilloso, misto a 1/3 di sabbia. Bisogna tener presente che, essendo la pianta originaria dei paesi caldi e essendo quindi piuttosto "freddolosa", cresce bene solo nelle regioni a clima mite, ma che comunque può superare l'inverno anche nei climi un po' più freddi, anche se non troppo freddi,  se si ha l'accortenza di piantarla in posizione soleggiata e riparata dai venti di tramontana e di proteggerla, all'inizio dell'inverno, con una pacciamatura di foglie secce, paglia o torba.Al momento dell'impianto va cncimata con fertilizzante organico in polvere mescolato al terreno; durante il periodo vegetativo, poi, concimare settimanalmente alternando un fertilizzante minerale solubile in acqua a concime a base di estratto di sangue sempre da diluire nell'acqua delle annaffiature secondo le dosi indicate sulla confezione del prodotto.

Agapanthus africanus: specie semirustica, che raggiunge un'altezza di 60-80 cm con fiori di un bell'azzurro-violetto che sbocciano in giugno-luglio. Sicuramente si tratta della specie più coltivata e conta numerose varietà: Alba con fiori bianchi; Wellighii con fiori color lavanda e margine blu indaco; Aureus con foglie striate di giallo; Globosus nana con ombrelle tondeggianti.


riproduzione: si moltiplica per seme e pe divisione dei cespi. La semina non permette di ottenere una rapida fioritura in quanto le giovani piantine necessitano di 4-5 anni per fiorire. La divisione dei cespi che č meglio effettuare nella primavera-estate, consente di ottenere nuove piante che fioriranno pių rapidamente.
esposizione:
fioritura: piena estate o inizio autunno a seconda delle varietā



Se ti č piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su