sono presenti 489 piante
sono presenti 188 articoli

tutte le piante
annuali bulbose perenni il mondo delle rose il mondo delle primule
succulente
a foglia caduca sempreverdi
sempreverdi e decidue
a foglia caduca sempreverdi
da fiore
acquatiche
appartamento
tecnica
frutteto
attrezzi
Verande Piscine Illuminazione giardino Cancelli e recinzioni Arredamento giardino
elenco completo articoli profilo di una pianta

lavori del mese
lotta ai parassiti
tutto piscine



Ipheion

Ipheion, genere di 20 specie di piante bulbose, rustiche, originarie del Messico e Cile meridionale. La specie descritta ha foglie graminiformi e fiori solitari a forma di stella, con 6 petali. Sia la specie tipica che le ........

Prunella

Prunella, genere di 7 specie di piante erbacee perenni, rustiche, ornamentali. Le specie descritte sono adatte per il giardino roccioso e possono facilmente diventare invadenti.
Si piantano in marzo in tutti i terreni ........

Alisso (Alyssum)
L'Alisso, pianta annuale o perenne originaria dell'Europa, Asia e Africa,, comprende oltre 100 specie, di cui circa 15 spontanee nel nostro Paese.
le pianticelle, che come già detto possono essere ........

Goumi del Giappone (Elaeagnus sdulis)

Goumi del Giappone (Elaeagnus sdulis), considerato da molti botanici una sottospecie di Elaeagnus multiflora, č un arbusto molto ornamentale, appartenente alla famiglia delle Elaeagnaceae, che produce frutti commestibili ........

Lampone (Rubus Idaeus)

Lampone (Rubus Idaeus), pianta che cresce spontanea in tutta Europa, Italia compresa, e viene coltivata per i frutti, che sono utilizzati freschi o per la preparazione di succhi e marmellate. Puō avere anche un impiego farmacologico, ........


erbacee perenni Agapānto (Agapanthus)
Agapānto (Agapanthus)

L' Agapàant (Agapanthus), originaria del Capo di Buona Speranza e Africa australe, comprende una sola specie ed è una erbacea perenne, con radici tuberizzate, con fogliame molto fitto da cui si elevano lunghi e robusti steli floreali. Le foglie sono lineari, lunghe, liscie e consistenti, di colore verde intenso.
I fiori sono belli e appariscenti, portati su steli alti anche 1 metro, disposti in larghe ombrelle formate da 10-200 corolle che possono essere azzurre, blu-viola o bianche.
Si utilizza per gruppi isolati nel prato, per bordure o per il bordo misto. Può essere anche coltivata in vaso, di grandi dimensioni, almeno 50x50x50 cm, possibilmente non in cotto, in quanto le radici che sono molto vigorose potrebbero spaccarlo, e sistemando una sola pianta per vaso.
Si pianta in marzo-aprile, sistemando le radici tuberizzate a 15-20 cm di profondità e a 40 cm di distanza l'uno dall'altro, in terreno preferibilmente argilloso, misto a 1/3 di sabbia. Bisogna tener presente che, essendo la pianta originaria dei paesi caldi e essendo quindi piuttosto "freddolosa", cresce bene solo nelle regioni a clima mite, ma che comunque può superare l'inverno anche nei climi un po' più freddi, anche se non troppo freddi,  se si ha l'accortenza di piantarla in posizione soleggiata e riparata dai venti di tramontana e di proteggerla, all'inizio dell'inverno, con una pacciamatura di foglie secce, paglia o torba.Al momento dell'impianto va cncimata con fertilizzante organico in polvere mescolato al terreno; durante il periodo vegetativo, poi, concimare settimanalmente alternando un fertilizzante minerale solubile in acqua a concime a base di estratto di sangue sempre da diluire nell'acqua delle annaffiature secondo le dosi indicate sulla confezione del prodotto.

Agapanthus africanus: specie semirustica, che raggiunge un'altezza di 60-80 cm con fiori di un bell'azzurro-violetto che sbocciano in giugno-luglio. Sicuramente si tratta della specie più coltivata e conta numerose varietà: Alba con fiori bianchi; Wellighii con fiori color lavanda e margine blu indaco; Aureus con foglie striate di giallo; Globosus nana con ombrelle tondeggianti.


riproduzione: si moltiplica per seme e pe divisione dei cespi. La semina non permette di ottenere una rapida fioritura in quanto le giovani piantine necessitano di 4-5 anni per fiorire. La divisione dei cespi che č meglio effettuare nella primavera-estate, consente di ottenere nuove piante che fioriranno pių rapidamente.
esposizione:
fioritura: piena estate o inizio autunno a seconda delle varietā



Se ti č piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su