erbacee bulbose Pancratium (Pancrazio)
Pancratium (Pancrazio)

Pancratium (Pancrazio), genere di 15 specie di piante bulbose. Le due specie descritte, spontanee nelle zone litoranee dell'Italia centro-meridionale e insulare, possono essere coltivate nella maggior parte delle regioni italiane. Hanno foglie nastriformi, grigio-verdi e fiori profumati, bianchi, larghi 7-8 cm, con perigonio imbutiforme, terminante con 6 segmenti stretti, riuniti in ombrelle.
Si piantano all'aperto, in terreno sabbioso, ben drenato in posizioni riparate e soleggiate, alla profondità di 20-30 cm. Nelle regioni settentrionali, durante l'inverno, si devono proteggere le piante con uno strato di foglie, paglia o torba.
Entrambe le specie possono anche essere coltivate in vasi da 15-20 cm, riempiti con una composta da vasi. Si piantano in autunno e si annaffiano poco durante il periodo invernale. Quando le foglie cominciano a crescere, si aumentano progressivamente le annaffiature, fino alla fioritura, per poi ridurle progressivamente  quando le foglie appassiscono. Si rinvasano in autunno ogni 2-3 anni.

Pancratium (Pancrazio) illyricum:
pianta originaria dell'Italia meridionale e insulare, alta 40 cm, distanza tra le piante 20 cm. I fiori, riuniti in numero massimo di 12 in ombrelle apicali, sbocciano in maggio-giugno.
Pancratium (Pancrazio) maritimum: pianta originaria dell'Italia e regioni mediterranee, alta 30 cm, distanza tra le piante 20-30 cm. Si tratta di una specie simile alla precedente, con fiori molto profumati, che sbocciano da luglio a settembre. Le infiorescenze a ombrella sono formate da 4-8 fiori.


riproduzione: si semina in marzo, in vasi o in terrine riempiti con una composta da semi, coprendo appena i semi, alla temperatura di 16-18° C. Dopo circa un anno le piantine si invasano, una ad una, in contenitori da 7-8 cm. Le piantine fioriranno dopo 3-5 anni. Alla fine dell'estate, quando le foglie sono appassite, si dividono i bulbilli e si piantano in vasi da 8-10 cm. Le piante si rinvasano ogni anno, fino a quando non sono in grado di fiorire, quando potranno essere messe a dimora.
esposizione:
fioritura: maggio-giugno e da luglio a settembre, a seconda della specie




Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
 
   

 



Cavolo (Broccolo)

Cavolo (Broccolo), piante erbacee appartenenti alla famiglia delle Crucifere, conosciute sin dall’antichità come piante dalle proprietà ........

Houttuynia
Houttuynia: genere comprendente una sola specie erbacea, perenne, rustica, che cresce bene in qualsiasi terreno fresco, umido, leggermente ombreggiato, o anche in acque poco profonde. In condizioni particolarmente ........

Alisso (Alyssum)
L'Alisso, pianta annuale o perenne originaria dell'Europa, Asia e Africa,, comprende oltre 100 specie, di cui circa 15 spontanee nel nostro Paese.
le pianticelle, che come già detto possono essere ........

Chimonanthus (calicanto)

Chimonanthus (calicanto), genere di 4 specie di arbusti a foglie decidue o sempreverdi, originari della Cina. Soltanto una specie viene solitamente coltivata per la sua fioritura invernale, dolcemente profumata.
Si piantano ........

Nemesia

Nemesia, genere di 50 specie di piante erbacee e suffruticose, annuali e perenni. Le specie annuali descritte, semirustiche, sono adatte per le aiuole e le bordure miste. I fiori recisi durano a lungo se immersi in acqua. ........

 

Ricetta del giorno
Vellutata di barbabietole fredda
Lessare le barbabietole, dopo di che sbucciarle e metterle da parte. Lavare accuratamente il cetriolo, sbucciarlo e tagliarlo a dadino. Scottare i pomodori ....
sono presenti 550 piante
sono presenti 235 articoli

tutte le piante
annuali bulbose felci orchidee perenni il mondo delle rose il mondo delle primule
succulente
a foglia caduca sempreverdi
sempreverdi e decidue
a foglia caduca sempreverdi
da fiore
acquatiche
appartamento Serra
tecnica
frutteto orto
attrezzi
Verande Piscine Illuminazione giardino Cancelli e recinzioni Arredamento giardino
elenco completo articoli profilo di una pianta

lavori del mese
lotta ai parassiti
tutto piscine



Olmo (Ulmus)

Olmo (Ulmus), genere di 45 specie di alberi rustici a foglie decidue, appartenenti alla famiglia delle Olmacee, originari delle regioni temperate dell’emisfero boreale. Per il loro bell’aspetto, la rapida crescita nelle ........

Scalogno – Allium ascalonicum

Scalogno, allim ascalonicum, pianta bulbosa rustica appartenente alla famiglia delle Gigliacee, assai simile alla cipolla e all’aglio: i suoi bulbi sono più dolci e profumati di quelli dell’aglio ma hanno sapore più accentuato ........

lagestroèmia (Lagestroemia)
La Lagestroèmia (Lagestroemia) , originaria dell'Asia, Australia e Nuova Guinea, comprende circa 20 specie ed è un albero o grande arbusto a foglia caduca.
Le fogliesono ovali, più o meno cuminate, di lunghezza ........

Platystemon

Platystemon, genere di una sola specie annuale rustica, appartenente alla famiglia delle Papaveraceae, adatta per il primo piano delle bordure erbacee e per il giardino roccioso. Non è una pianta molto comune, tuttavia è ........

Prunella

Prunella, genere di 7 specie di piante erbacee perenni, rustiche, ornamentali. Le specie descritte sono adatte per il giardino roccioso e possono facilmente diventare invadenti.
Si piantano in marzo in tutti i terreni ........


erbacee bulbose Pancratium (Pancrazio)
Pancratium (Pancrazio)

Pancratium (Pancrazio), genere di 15 specie di piante bulbose. Le due specie descritte, spontanee nelle zone litoranee dell'Italia centro-meridionale e insulare, possono essere coltivate nella maggior parte delle regioni italiane. Hanno foglie nastriformi, grigio-verdi e fiori profumati, bianchi, larghi 7-8 cm, con perigonio imbutiforme, terminante con 6 segmenti stretti, riuniti in ombrelle.
Si piantano all'aperto, in terreno sabbioso, ben drenato in posizioni riparate e soleggiate, alla profondità di 20-30 cm. Nelle regioni settentrionali, durante l'inverno, si devono proteggere le piante con uno strato di foglie, paglia o torba.
Entrambe le specie possono anche essere coltivate in vasi da 15-20 cm, riempiti con una composta da vasi. Si piantano in autunno e si annaffiano poco durante il periodo invernale. Quando le foglie cominciano a crescere, si aumentano progressivamente le annaffiature, fino alla fioritura, per poi ridurle progressivamente  quando le foglie appassiscono. Si rinvasano in autunno ogni 2-3 anni.

Pancratium (Pancrazio) illyricum:
pianta originaria dell'Italia meridionale e insulare, alta 40 cm, distanza tra le piante 20 cm. I fiori, riuniti in numero massimo di 12 in ombrelle apicali, sbocciano in maggio-giugno.
Pancratium (Pancrazio) maritimum: pianta originaria dell'Italia e regioni mediterranee, alta 30 cm, distanza tra le piante 20-30 cm. Si tratta di una specie simile alla precedente, con fiori molto profumati, che sbocciano da luglio a settembre. Le infiorescenze a ombrella sono formate da 4-8 fiori.


riproduzione: si semina in marzo, in vasi o in terrine riempiti con una composta da semi, coprendo appena i semi, alla temperatura di 16-18° C. Dopo circa un anno le piantine si invasano, una ad una, in contenitori da 7-8 cm. Le piantine fioriranno dopo 3-5 anni. Alla fine dell'estate, quando le foglie sono appassite, si dividono i bulbilli e si piantano in vasi da 8-10 cm. Le piante si rinvasano ogni anno, fino a quando non sono in grado di fiorire, quando potranno essere messe a dimora.
esposizione:
fioritura: maggio-giugno e da luglio a settembre, a seconda della specie



Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su