erbacee annuali Alisso (Alyssum)
Alisso (Alyssum)

L'Alisso, pianta annuale o perenne originaria dell'Europa, Asia e Africa,, comprende oltre 100 specie, di cui circa 15 spontanee nel nostro Paese.
le pianticelle, che come già detto possono essere annuali o perenni, a seconda della specie e anche a seconda dell'andamento climatico, sono in genere a bassa vegetazione formando graziosi cuscini che si ricoprono completamente di fiorellini, ma possono assumere anche portamento semiarbustivo con fusti abbastanza legnificati verso la base, ma  comunque senza superare mai i 50-60 cm di altezza.
Le foglie sono piccole, oblunghe, talvolta dentate di colore verde chiaro, I fiori si colore bianco, lilla o giallo, piuttosto piccoli, sono formati da 4 petali e sono riuniti in grappoli terminali.
vengono utilizzate per formare bordure, per decorare il giardino roccioso, per creare macchie fiorite al centro del prato; è possibile anche la coltivazione in vaso su balconi e terrazzi.
Vanno piantati in primavera, in normale terra da giardino, meglio se mescolata a 1/6 di sabbia e non hanno particolari e sigenze, se non quella di una normale, anche se non abbondante, annaffiatura.

L'Alisso è senza dubbio una delle piante pioù utilizzate nei giardini di stile spontaneo e roccioso per la rusticità e bellezza dei suoi fiori. Forma densi cuscini fioriti fino ad autunno inoltrato e oltre, in zone a clima mite.

Aliyssum maritimum: chiamato anche "alisso odoroso" ha fiori bianchi o violetti e comprende numerose varietà di diversa altezza. Non ha particolari esigenze, ma predilige il clima tiepido e il terreno asciutto; in tali condizioni si comporta da specie perenne. In climi meno miti e in quelli dell'Italia settentrionale deve essere considerato annuale e quindi riseminatogni primavera poichè difficilmente sopravvive al gelo invernale.
Alyssum saxatile: detto anche "alisso delle rocce" , ha fiori gialli, vive di preferenza nei luoghi rocciosi caldi e asciutti, ma può essere coltivato anche al Nord purchè lo si protegga in inverno con una copertura di plastica.
Alyssum nontanum: adatto ai freschi climi dell'Italia settentrionale, ha fiori gialli ed è specie quasi strisciante e nana.
Alyssum argenteum: pianta nana, perenne, a fiori gialli che nasce spontaneamente nell'Italia settentrionale ed è ideale per piccole roccaglie o in vaso.
riproduzione: Si effettua per seme da maggio a luglio, mettendo a dimora in autunno o nella primavera successiva; oppure per divisione dei cespi in estate, preferibilmente dopo la fioritura. Comu nque, nelle zone a clima mite, si diffonde spontaneamente con grande facilità.
esposizione:
fioritura: Da maggio ad autunno inoltrato, a seconda della specie




Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
 
   

 



Mertensia

Mertensia, genere di 50 specie di piante erbacee perenni, rustiche, di cui si coltivano solo 4-5 specie, con fiori campanulati e tubulosi, facili da coltivare, adatte per le bordura e per il giardino roccioso.
Si piantano ........

Lychnis (Licnide)

Lychnis (Licnide), genere di 12 specie di piante erbacee, perenni ed annuali, rustiche e semirustiche, appartenenti alla famiglia delle Caryophyllaceae. Le specie perenni, rustiche descritte sono adatte per il primo piano ........

Draba

Draba, genere di 300 specie di piante erbacee, perenni, rustiche, particolarmente adatte per il giardino roccioso. Le specie descritte presentano rosette di foglie addensate, tondeggianti, dalle quali spuntano i fusti sottili. ........

Erysimum

Erysimum, genere di 100 specie di piante erbacee perenni, annuali e biennali, appartenenti alla famiglia delle Cruciferae, rustiche, simili alle violacciocche e, nonostante siano poco longeve, sono adatte alla coltivazione ........

Tagete (Tagetes)
Il Tagete (Tagetes) è un'erbacea annuale, talvolta perenne originaria dell'Americhe e comprende circa 30 specie.
Le foglie, pennate o suddivise in liobi, talvolta lenceolate, di color verde scuro, emanano ........

 

Ricetta del giorno
Vellutata di barbabietole fredda
Lessare le barbabietole, dopo di che sbucciarle e metterle da parte. Lavare accuratamente il cetriolo, sbucciarlo e tagliarlo a dadino. Scottare i pomodori ....
sono presenti 550 piante
sono presenti 235 articoli

tutte le piante
annuali bulbose felci orchidee perenni il mondo delle rose il mondo delle primule
succulente
a foglia caduca sempreverdi
sempreverdi e decidue
a foglia caduca sempreverdi
da fiore
acquatiche
appartamento Serra
tecnica
frutteto orto
attrezzi
Verande Piscine Illuminazione giardino Cancelli e recinzioni Arredamento giardino
elenco completo articoli profilo di una pianta

lavori del mese
lotta ai parassiti
tutto piscine



Tiarella
Tiarella, genere di 7 specie di piante perenni, sempreverdi, rustiche, a crescita lenta, adatte per il giardinpo roccioso o per coprire il terreno sotto gli alberi e gli arbusti. Sono affini alle specie del genere ........

Lewisia

Lewisia, genere di 20 specie di piante erbacee, perenni, con foglie semisucculente, alcune delle quali hanno fiori molto ornamentali, adatte per il giardino roccioso.
Si piantano in marzo-aprile. Si coltivano nel giardino ........

Olmo (Ulmus)

Olmo (Ulmus), genere di 45 specie di alberi rustici a foglie decidue, appartenenti alla famiglia delle Olmacee, originari delle regioni temperate dell’emisfero boreale. Per il loro bell’aspetto, la rapida crescita nelle ........

Reseda

Reseda, genere di 60 specie di piante erbacee annuali, biennali e perenni. La specie descritta è perenne ed è coltivata come annuale o biennale nelle bordure e per ottenere fiori da recidere.
Si pianta in terreno abbastanza ........

Fritillaria

La Fritillaria è una pianta bulbosa, rustica, spontanea nelle zone temperate dell'emisfero boreale quali Asia Minore, Asia centro-occidentale, Caucaso, Turchia, Europa settentrionale e perfino Siberia, e ........


erbacee annuali Alisso (Alyssum)
Alisso (Alyssum)

L'Alisso, pianta annuale o perenne originaria dell'Europa, Asia e Africa,, comprende oltre 100 specie, di cui circa 15 spontanee nel nostro Paese.
le pianticelle, che come già detto possono essere annuali o perenni, a seconda della specie e anche a seconda dell'andamento climatico, sono in genere a bassa vegetazione formando graziosi cuscini che si ricoprono completamente di fiorellini, ma possono assumere anche portamento semiarbustivo con fusti abbastanza legnificati verso la base, ma  comunque senza superare mai i 50-60 cm di altezza.
Le foglie sono piccole, oblunghe, talvolta dentate di colore verde chiaro, I fiori si colore bianco, lilla o giallo, piuttosto piccoli, sono formati da 4 petali e sono riuniti in grappoli terminali.
vengono utilizzate per formare bordure, per decorare il giardino roccioso, per creare macchie fiorite al centro del prato; è possibile anche la coltivazione in vaso su balconi e terrazzi.
Vanno piantati in primavera, in normale terra da giardino, meglio se mescolata a 1/6 di sabbia e non hanno particolari e sigenze, se non quella di una normale, anche se non abbondante, annaffiatura.

L'Alisso è senza dubbio una delle piante pioù utilizzate nei giardini di stile spontaneo e roccioso per la rusticità e bellezza dei suoi fiori. Forma densi cuscini fioriti fino ad autunno inoltrato e oltre, in zone a clima mite.

Aliyssum maritimum: chiamato anche "alisso odoroso" ha fiori bianchi o violetti e comprende numerose varietà di diversa altezza. Non ha particolari esigenze, ma predilige il clima tiepido e il terreno asciutto; in tali condizioni si comporta da specie perenne. In climi meno miti e in quelli dell'Italia settentrionale deve essere considerato annuale e quindi riseminatogni primavera poichè difficilmente sopravvive al gelo invernale.
Alyssum saxatile: detto anche "alisso delle rocce" , ha fiori gialli, vive di preferenza nei luoghi rocciosi caldi e asciutti, ma può essere coltivato anche al Nord purchè lo si protegga in inverno con una copertura di plastica.
Alyssum nontanum: adatto ai freschi climi dell'Italia settentrionale, ha fiori gialli ed è specie quasi strisciante e nana.
Alyssum argenteum: pianta nana, perenne, a fiori gialli che nasce spontaneamente nell'Italia settentrionale ed è ideale per piccole roccaglie o in vaso.

riproduzione: Si effettua per seme da maggio a luglio, mettendo a dimora in autunno o nella primavera successiva; oppure per divisione dei cespi in estate, preferibilmente dopo la fioritura. Comu nque, nelle zone a clima mite, si diffonde spontaneamente con grande facilità.
esposizione:
fioritura: Da maggio ad autunno inoltrato, a seconda della specie



Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su