erbacee perenni Anagallis (Anagallide)
Anagallis (Anagallide)

Anagallis (Anagallide): genere di 31 specie di piante perenni e annuali, rustiche e semirustiche. Le specie descritte sono adatte per le bordure, il giardino rocioso e la serra alpina. Danno buoni risultati anche  se coltivate in vaso.
Le Anagallis si piantano all'aperto in posizioni soleggiate tra marzo,  aprile e maggio. Si coltivano anche in terrine riempite cin una composta per vasi e si rinvasano ogni anno in marzo.

Parassiti animali: gli Afidi costituiscono i parassiti più frequenti.

Anagallis arvensis: pianta originaria dell'Europa e Italia, alta 3-5 cm, distanza tra le piante 15 cm. Pianta annuale che preferisce un terreno ben drenato, rustica, a portamento espanso o prostrato, con foglie ovate, verde brillante. I fiori, scarlatti, appiattiti, del diametro di 0,8-0,9 cm, compaiono da luglio ad ottobre. Allo stato spontaneo questa pianta è infestante nei campi e nei giardini ma le varietà coltivate sono pregiate. Anagallis arvensis cerulea è una delle forme più note e produce una gran quantità di fiori blu scuro.
Anagallis linifolia: pianta originaria delle regioni mediterranee occidentali, alta 30 cm e del diametro di 30-40 cm. Si tratta di una specie perenne che predilige terreni ben drenati, da coltivare come annuale nelle zone a clima invernale rigido. Le foglie sono verde scuro, lanceolate; i fiori, appiattiti, hanno forma simile alla specie precedente e sono azzurro-genziana con la parte inferiore rosso porpora, larghi 2,5-3 cm. Fiorisce da giugno a settembre. Alcune varietà, con diverse tonalità di azzurro e rosso, sono piante molto belle che possono essere coltivate in vaso con successo.
Anagallis tenella: pianta originaria di Europa e Italia, alta 2,5 cm e del diametro di 30-40 cm. Si tratta di una specie perenne semirustica con foglie ovali che predilige terreni leggermente umiferi; i fusti, deboli, prostrati, sono costellati di fiori campanulati, rivolti verso l'alto, lunghi 0,8 cm, generalmente rosa pallido, con venature rosa più scuro, che compaiono da maggio a luglio. La varietà Studland è particolarmente bella con fiori rosa scuro. Questa specie, nelle zone ad inverni molto rigidi, deve essere protetta dal freddo.


riproduzione: Anagalli tenella si moltiplica per divisione dei cespi in aprile-maggio e si ripianta immediatamente. Anagallis linifolia si semina in serra in cassone alla temperatura di 10°C, in marzo. Anagallis arvensis si semina direttamente a dimora in marzo o aprile. Se si desidera ottenere fioriture invernali in serra, si semina in vaso in luglio-agosto. Le piantine di Anagallis linifolia si ripicchettano e si fanno irrobustire in letto fredo, prima di piantarle a dimora in maggio.
esposizione:
fioritura: da maggio ad ottobre a seconda della varietà




Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
 
   

 



Caprifoglio (Lonicera)

Caprifoglio (Lonicera), genere di 200 specie di arbusti e piante rampicanti, legnose, sempreverdi e decidue, appartenenti alla famiglia delle Caprifogliacee, originarie dell’Asia, dell’America Settentrionale e dell’Europa. ........

Amaranthus

Amaranthus, genere di 60 specie di piante annuali semirustiche, appartenenti alla famiglia delle Amaranthaceae, alcune delle quali sono coltivate per i bei colori del fogliame, mentre altre per i caratteristici fiori piumosi ........

Plectranthus

Plectranthus, genere di 250 specie di piante erbacee, perenni, sempreverdi, appartenenti alla famiglia delle Labiatae. La specie descritta è adatta per la coltivazione in appartamento o in serra, anche se nel periodo estivo ........

Amelanchier
Amelanchier: genere di 35 specie di alberi e arbusti a foglie decidue, distribuiti nell'emisfero boreale, rustici, facili da coltivare, molto ornamentali per i fiori bianchi, che compaiono in abbondanza in primavera ........

Cleome
Cleome, genere di 150 specie di piante erbacee annuali o, in rari casi, di arbusti. La specie descritta è vigorosa, rustica, cespugliosa. E' adatta per le bordure e le aiuole, per la coltivazione in vaso e ........

 

Ricetta del giorno
Vermicelli alla siracusana
Lavare il peperone, eliminare i semi interni, passarlo sulla griglia per abbrustolirlo, dopo di che eliminare la buccia.
Lavare la melanzana, asciugarla ....
sono presenti 550 piante
sono presenti 235 articoli

tutte le piante
annuali bulbose felci orchidee perenni il mondo delle rose il mondo delle primule
succulente
a foglia caduca sempreverdi
sempreverdi e decidue
a foglia caduca sempreverdi
da fiore
acquatiche
appartamento Serra
tecnica
frutteto orto
attrezzi
Verande Piscine Illuminazione giardino Cancelli e recinzioni Arredamento giardino
elenco completo articoli profilo di una pianta

lavori del mese
lotta ai parassiti
tutto piscine



Brunnera
Brunnera: genere di 3 specie di piante erbacee, perenni, rustiche. Sono particolarmente adatte ad essere coltivate sotto gli alberi e coprono bene il terreno. Possono essere inserite anche nelle bordure miste.

Dictamnus

Dictamnus, genere di 6 specie di piante erbacee, perenni, rustiche. La specie descritta è molto ornamentale, generalmente longeva, adatta per le bordure soleggiate. Non deve essere confusa con la specie annuale rustica Kochia ........

Lunaria

Lunaria, genere di 3 specie di piante erbacee, biennali e perenni. Le due specie rustiche descritte producono fiori con 4 petali disposti a croce, che sbocciano da aprile a giugno, seguiti da frutti a siliqua, con setto ........

Tradescantia

Tradescantia, genere di 60 specie di piante perenni, rustiche e delicate, appartenenti alla famiglia delle  Commelinaceae, coltivate per i fiori e le foglie molto ornamentali. Le specie delicate descritte sono adatte alla ........

Pennisetum (Penniseto)
Pennisetum (Penniseto): genere di 130 specie di graminacee perenni, semirustiche. Le specie descritte sono adatte per le bordure miste e possono essere utilizzate anche in composizioni di fiori secchi.
Si piantano ........


erbacee perenni Anagallis (Anagallide)
Anagallis (Anagallide)

Anagallis (Anagallide): genere di 31 specie di piante perenni e annuali, rustiche e semirustiche. Le specie descritte sono adatte per le bordure, il giardino rocioso e la serra alpina. Danno buoni risultati anche  se coltivate in vaso.
Le Anagallis si piantano all'aperto in posizioni soleggiate tra marzo,  aprile e maggio. Si coltivano anche in terrine riempite cin una composta per vasi e si rinvasano ogni anno in marzo.

Parassiti animali: gli Afidi costituiscono i parassiti più frequenti.

Anagallis arvensis: pianta originaria dell'Europa e Italia, alta 3-5 cm, distanza tra le piante 15 cm. Pianta annuale che preferisce un terreno ben drenato, rustica, a portamento espanso o prostrato, con foglie ovate, verde brillante. I fiori, scarlatti, appiattiti, del diametro di 0,8-0,9 cm, compaiono da luglio ad ottobre. Allo stato spontaneo questa pianta è infestante nei campi e nei giardini ma le varietà coltivate sono pregiate. Anagallis arvensis cerulea è una delle forme più note e produce una gran quantità di fiori blu scuro.
Anagallis linifolia: pianta originaria delle regioni mediterranee occidentali, alta 30 cm e del diametro di 30-40 cm. Si tratta di una specie perenne che predilige terreni ben drenati, da coltivare come annuale nelle zone a clima invernale rigido. Le foglie sono verde scuro, lanceolate; i fiori, appiattiti, hanno forma simile alla specie precedente e sono azzurro-genziana con la parte inferiore rosso porpora, larghi 2,5-3 cm. Fiorisce da giugno a settembre. Alcune varietà, con diverse tonalità di azzurro e rosso, sono piante molto belle che possono essere coltivate in vaso con successo.
Anagallis tenella: pianta originaria di Europa e Italia, alta 2,5 cm e del diametro di 30-40 cm. Si tratta di una specie perenne semirustica con foglie ovali che predilige terreni leggermente umiferi; i fusti, deboli, prostrati, sono costellati di fiori campanulati, rivolti verso l'alto, lunghi 0,8 cm, generalmente rosa pallido, con venature rosa più scuro, che compaiono da maggio a luglio. La varietà Studland è particolarmente bella con fiori rosa scuro. Questa specie, nelle zone ad inverni molto rigidi, deve essere protetta dal freddo.


riproduzione: Anagalli tenella si moltiplica per divisione dei cespi in aprile-maggio e si ripianta immediatamente. Anagallis linifolia si semina in serra in cassone alla temperatura di 10°C, in marzo. Anagallis arvensis si semina direttamente a dimora in marzo o aprile. Se si desidera ottenere fioriture invernali in serra, si semina in vaso in luglio-agosto. Le piantine di Anagallis linifolia si ripicchettano e si fanno irrobustire in letto fredo, prima di piantarle a dimora in maggio.
esposizione:
fioritura: da maggio ad ottobre a seconda della varietà



Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su