alberi a foglia caduca Cotinus (Sommaco)
Cotinus (Sommaco)

Il Cotinus (Sommaco) è un genere di 3 specie di alberi o grandi arbusti a foglie decidue, rustici, apprezzati per la bella fioritura e per i birllanti colori autunnali delle foglie.
Questi apiccoli alberi crescono bene in tutti i terreni da giardino ben drenati, in posizione soleggiata. Si piantano in ottobre o marzo. Nei terreni eccessivamente fertili le foglie non assumono le belle e particolari colorazioni autunnali.
Potatura: in marzo si possono accorciare o asportare i rami deboli.
Parassiti vegetali: le varietà a foglie porpora di Cotinus coggygria possono essere colpite da Ioidio, che si riconosce per il caratteristico deposito bianco e polveroso sulle foglie, che in seguito risulteranno deformate. Possono essere colpite da Tracheomicosi che determina la morte dei rami e la crescita stentata dell'intera pianta.

Cotinus americanus: pianta originaria delle regioni sud-orientali degli Stati Uniti, è alta 3 metri o più con un diametro di 2,5-5 metri. Piccolo albero eretto, ramificato, a chioma tondeggiante, ha più l'aspetto di un arbusto, ma con l'avanzare degli anni perde i rami inferiori. Le foglie, verde-glauche, sono obovate, diventano rosso vivo, rosso-violette e arancio in autunno. I fiori, insignificanti, bianco verdastri, riuniti in pannocchie terminali lunghe 15-30 cm, sbocciano in luglio.
Cotinus coggygria: pianta originaria dell'Europa e Italia, alta 2,5-3 metri con diametro delle stesse dimensioni. Piccolo albero a chioma tondeggiante, con foglie ovali, ottuse, verde chiaro, che in autunno assumono colori vivaci. le infiorescenze a pannocchia, ampie e rade, piumose, lunghe 15-20 cm, con peli porpora, compaiono in giugno. Ne esistono numerose varietà e fra queste ricordiamo C.C.Atropurpureus a fiori rosso-porpora, C.C.Foliis Purpureis con foglie color prugna scuro che diventano rosso chiaro in autunno, C.C.Royal Purple perfettamente simile alla precedente.


riproduzione: si possono moltiplicare per propaggini interrando i rami in settembre, e andranno poi staccati dalla pianta madre dopo circa un anno. Si possono anche prelevare talee in agosto-settembre, lunghe 10-13 cm, di germogli laterali, preferibilmente con una porzione del ramo portante, e si piantano in un miscuglio di torba e sabbia in parti uguali in cassone freddo. In maggio le talee radicate si piantano in vivaio o in vasi di 10 cm riempiti con una composta da vasi e si metteranno, poi, a dimora nella primavera successiva.
esposizione:
fioritura: giugno-luglio a seconda della specie




Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
 
   

 



Thalia

Thalia, genere di 11 specie di piante originarie delle regioni temperato-calde e subtropicali dell’America settentrionale e dell’Africa, appartenenti alla famiglia delle Marantaceae. Si tratta di piante erbacee, rizomatose,  ........

Minuartia

Minuartia, genere di 120 specie di piante erbacee perenni, annuali e di piccoli arbusti diffusi allo stato spontaneo nell'America settentrionale, in Cile, in Abissinia e nelle regioni himalayane. Si tratta di piante striscianti, ........

Armèria (Armeria)

L' Armèria (Armeria) , originaria dell'Europa, Africa settentrionale, America del Nord e Asia occidentale comprende circa 50 specie, di cui 6 spontanee in Italia ed è una pianticella erbacea, perenne ........

Sempervivum (Semprevivo)
Il Semprevivum (Semprevivo) è una pianta che annovera 25 specie, succulenta, sempreverde, rustica con foglie riunite in rosette. Le specie rustiche che sono quì descritte, sono adatte al giardino roccioso ........

Hedychium

Hedychium, genere di 50 specie di piante erbacee, perenni, rizomatose, con fusti robusti, che portano foglie guainanti, disposte parallelamente su 2 linee. I fiori, simili a qulli delle Orchidee, spesso profumati, sono riuniti ........

 

Ricetta del giorno
Arrosto al latte
Passate il pezzo di carne nella farina, in modo da spolverizzarlo leggermente, poi adagiatelo in una casseruola in 40 grammi di burro caldo e fatelo rosolare ....
sono presenti 550 piante
sono presenti 235 articoli

tutte le piante
annuali bulbose felci orchidee perenni il mondo delle rose il mondo delle primule
succulente
a foglia caduca sempreverdi
sempreverdi e decidue
a foglia caduca sempreverdi
da fiore
acquatiche
appartamento Serra
tecnica
frutteto orto
attrezzi
Verande Piscine Illuminazione giardino Cancelli e recinzioni Arredamento giardino
elenco completo articoli profilo di una pianta

lavori del mese
lotta ai parassiti
tutto piscine



Erinus

Erinus, genere comprendente una sola specie variabile, nana, rustica, sempreverde, perenne, adatta per il giardino roccioso. Cresce bene sui muri a secco e nonostante non sia una pianta longeva, produce una gran quantità ........

Crinum

Crinum, genere di più di 100 specie di piante bulbose, delicate. Le specie descritte possono essere coltivate all'aperto solo nelle zone a clima mite. Nell'Italia settentrionale si coltivano in vaso, portando le piante al ........

Griselinia

Griselinia, genere di 6 specie di alberi o arbusti sempreverdi delicati, appartenenti alla famiglia delle Cornaceae. Le specie descritte sono adatte in particolar modo alla formazione di siepi nelle zone marittime a clima ........

Cladanthus

Cladanthus, genere di 4 specie di piante erbacee, annuali. La specie descritta è adatta per le bordure. Sia i capolini, sia il fogliame sono profumati; da giugno fino ai primi geli autunnali sbocciano in continuazione una ........

Aechmea

Aechmea, genere di circa 50 specie di piante sempreverdi. La maggior parte sono epifite, alcune sono terrestri. Tutte sono dotate di rosette, tubolari o allargate, di foglie più o meno spinose e addossate  l’una all’altra ........


alberi a foglia caduca Cotinus (Sommaco)
Cotinus (Sommaco)

Il Cotinus (Sommaco) è un genere di 3 specie di alberi o grandi arbusti a foglie decidue, rustici, apprezzati per la bella fioritura e per i birllanti colori autunnali delle foglie.
Questi apiccoli alberi crescono bene in tutti i terreni da giardino ben drenati, in posizione soleggiata. Si piantano in ottobre o marzo. Nei terreni eccessivamente fertili le foglie non assumono le belle e particolari colorazioni autunnali.
Potatura: in marzo si possono accorciare o asportare i rami deboli.
Parassiti vegetali: le varietà a foglie porpora di Cotinus coggygria possono essere colpite da Ioidio, che si riconosce per il caratteristico deposito bianco e polveroso sulle foglie, che in seguito risulteranno deformate. Possono essere colpite da Tracheomicosi che determina la morte dei rami e la crescita stentata dell'intera pianta.

Cotinus americanus: pianta originaria delle regioni sud-orientali degli Stati Uniti, è alta 3 metri o più con un diametro di 2,5-5 metri. Piccolo albero eretto, ramificato, a chioma tondeggiante, ha più l'aspetto di un arbusto, ma con l'avanzare degli anni perde i rami inferiori. Le foglie, verde-glauche, sono obovate, diventano rosso vivo, rosso-violette e arancio in autunno. I fiori, insignificanti, bianco verdastri, riuniti in pannocchie terminali lunghe 15-30 cm, sbocciano in luglio.
Cotinus coggygria: pianta originaria dell'Europa e Italia, alta 2,5-3 metri con diametro delle stesse dimensioni. Piccolo albero a chioma tondeggiante, con foglie ovali, ottuse, verde chiaro, che in autunno assumono colori vivaci. le infiorescenze a pannocchia, ampie e rade, piumose, lunghe 15-20 cm, con peli porpora, compaiono in giugno. Ne esistono numerose varietà e fra queste ricordiamo C.C.Atropurpureus a fiori rosso-porpora, C.C.Foliis Purpureis con foglie color prugna scuro che diventano rosso chiaro in autunno, C.C.Royal Purple perfettamente simile alla precedente.


riproduzione: si possono moltiplicare per propaggini interrando i rami in settembre, e andranno poi staccati dalla pianta madre dopo circa un anno. Si possono anche prelevare talee in agosto-settembre, lunghe 10-13 cm, di germogli laterali, preferibilmente con una porzione del ramo portante, e si piantano in un miscuglio di torba e sabbia in parti uguali in cassone freddo. In maggio le talee radicate si piantano in vivaio o in vasi di 10 cm riempiti con una composta da vasi e si metteranno, poi, a dimora nella primavera successiva.
esposizione:
fioritura: giugno-luglio a seconda della specie



Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su