Articolo Salute Sana alimentazione
Gli anacardi, grandi alleati della salute freccegiovedì 9 giugno 2016      


Gli anacardi, grandi alleati della salute, i semi brasiliani che hanno conquistato il mondo grazie alle tante straordinarie virtù di cui sono ricchi. Un alimento eccellente per l’organismo, come del resto lo sono un po’ tutta la frutta secca e i semi oleosi, tuttavia gli anacardi sono particolarmente indicati per il benessere e la salute dell’organismo. Privi di fatto di effetti collaterali e di controindicazioni, fatte salve ovviamente eventuali intolleranze specifiche tra l’altro assai rare, vanno consumati senza guscio che contiene un olio irritante che, una volta rotto, contamina i semi rendendoli non sono più commestibili, per cui devono essere sottoposti ad una complessa lavorazione. In commercio si trovano quindi giù sgusciati.

Le tante proprietà benefiche per l’organismo sono dovute alle sostanze di cui gli anacardi sono particolarmente ricchi, e nello specifico contengono acqua, carboidrati, proteine, grassi, fibre, zuccheri, ceneri, sodio, potassio, ferro, calcio, fosforo, magnesio, zinco, rame, manganese e selenio, vitamine  del gruppo B, la vitamina K e basse percentuali della vitamina C e della vitamina E, numerosi aminoacidi quali acido glutammico, acido aspartico, cistina, arginina, alanina, isoleucina, lisina, metionina, prolina, serina, tirosina, treonina, triptofano, valina, istidina, glicina e fenilalanina, insomma una quantità straordinaria di sostanze eccellenti per la salute dell’organismo.

Proprio perché così ricchi di sostanze è necessario non esagerare nel consumo degli anacardi altrimenti si correrebbe il rischio di mettere su qualche chilo di troppo, per cui è bene mantenersi entro i 30 grammi nell’arco della giornata. I grassi di cui sono ricchi sono grassi insaturi, quindi amici del cuore e dei vasi sanguigni per cui sono ottimi per ridurre il rischio cardiovascolare. Grazie ai flavonoidi di cui sono ricchi, sono in grado di svolgere un’azione protettiva nei confronti della salute degli occhi preservandoli tra l’altro dalla degenerazione maculare, problema tipico dell’età avanzata.

Regolano la pressione arteriosa e, grazie agli antiossidanti in essi contenuti, gli anacardi contrastano i radicali liberi, i responsabili dell’invecchiamento cellulare e anche di tante serie patologie tra cui cancro e malattie degenerative. Grazie al rame presente negli anacardi, sarebbero anche in grado di combattere i problemi articolari come anche di regolare i livelli di colesterolo. Secondo un recente studio condotto presso l’Università di Montreal, in Canada, gli anacardi promuoverebbero l’assorbimento degli zuccheri da parte delle cellule muscolari rivelandosi quindi utili per contrastare con successo il diabete di tipo 2.

Anche le ossa ne trarrebbero un gran beneficio, riducendo quindi anche il rischio di osteoporosi, un altro grave problema che affligge la terza età, in particolare l’universo femminile. In definitiva, gli anacardi sarebbero, o meglio, sono un alimento da non far mai mancare in casa. Possono esser aggiunti alle insalate oppure per realizzare dei pesti alternativi per condire la pasta o ancora possono essere consumati così come sono, come spuntino nel corso della giornata. Senza poi contare che sono anche di sapore assai gradevole, il che non guasta mai.

©  RIPRODUZIONE RISERVATA

La Redazione  - vedi tutti gli articoli di La Redazione  



Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
Condividilo su:


 

Ricetta del giorno
Vermicelli alla siracusana
Lavare il peperone, eliminare i semi interni, passarlo sulla griglia per abbrustolirlo, dopo di che eliminare la buccia.
Lavare la melanzana, asciugarla ....
Arredamento Attrezzi Benessere Decorazioni Elettricità Fai da te Famiglia Finanza familiare Grandi elettrodomestici Idraulica Materiali Muratura Piccoli elettrodomestici Riciclo Riscaldamento Salute Tempo libero




Articoli correlati

Acetosa, cos’è, proprietà, come utilizzarla e controindicazioni - venerdì 19 maggio 2017

L’Acetosa, o Acetosella, è una pianta officinale, spontanea in Italia, ricca di vitamina C e di altre proprietà, tuttavia va consumata con una certa cautela perché in caso di una eccessiva ingestione di foglie crude sono stati rilevati avvelenamenti ........

In semi oleosi, amici della salute: proprietà e utilizzo nella dieta - venerdì 26 febbraio 2016

In semi oleosi, amici della salute, davvero preziosi per mantenersi in buona salute, perché dotati di straordinarie proprietà che ci aiutano a restare sempre in forma. Rappresentano un modo eccellente per difendersi da tanti malanni e patologie ........

Il Melograno, amico della salute, proprietà e benefici - mercoledì 24 gennaio 2018

Il Melograno, un frutto amico della salute, ricco di tante proprietà nutrizionali e benefiche per l’organismo, che ha il solo difetto di essere presente solo per poco tempo sui banchi di frutta. È un frutto tipicamente autunnale-invernale, ........

Alimenti alcalinizzanti, indispensabili per la prevenzione contro il cancro - giovedì 7 agosto 2014

Alimenti alcalinizzanti, indispensabili per la prevenzione contro il cancro, come del resto affermano diversi studiosi, non ultimo il Prof. Veronesi, che di tumori è uno che se ne intende. Ma non solo, perché secondo recenti teorie, anche se ........

Sciroppi e dolcificanti naturali per non rinunciare al dolce in tavola - domenica 8 settembre 2013
Sciroppo d'agave, sciroppo d'acero e malti al posto dello zucchero bianco raffinato, conosciuto anche come saccarosio, sono un’importante alternativa per tutti coloro che non vogliono rinunciare al piacere del dolce ma che comunque tengono alla ........



Ricetta del giorno
Frittata con pecorino toscano e pistacchi
Iniziare con lo sgusciare i pistacchi, tritarli sul tagliere con il coltello e metterli da parte.
Rompere le uova in una ciotola, unire sale, ....



 articolo Salute Sana alimentazione
Gli anacardi, grandi alleati della salute freccegiovedì 9 giugno 2016      

Gli anacardi, grandi alleati della salute, i semi brasiliani che hanno conquistato il mondo grazie alle tante straordinarie virtù di cui sono ricchi. Un alimento eccellente per l’organismo, come del resto lo sono un po’ tutta la frutta secca e i semi oleosi, tuttavia gli anacardi sono particolarmente indicati per il benessere e la salute dell’organismo. Privi di fatto di effetti collaterali e di controindicazioni, fatte salve ovviamente eventuali intolleranze specifiche tra l’altro assai rare, vanno consumati senza guscio che contiene un olio irritante che, una volta rotto, contamina i semi rendendoli non sono più commestibili, per cui devono essere sottoposti ad una complessa lavorazione. In commercio si trovano quindi giù sgusciati.

Le tante proprietà benefiche per l’organismo sono dovute alle sostanze di cui gli anacardi sono particolarmente ricchi, e nello specifico contengono acqua, carboidrati, proteine, grassi, fibre, zuccheri, ceneri, sodio, potassio, ferro, calcio, fosforo, magnesio, zinco, rame, manganese e selenio, vitamine  del gruppo B, la vitamina K e basse percentuali della vitamina C e della vitamina E, numerosi aminoacidi quali acido glutammico, acido aspartico, cistina, arginina, alanina, isoleucina, lisina, metionina, prolina, serina, tirosina, treonina, triptofano, valina, istidina, glicina e fenilalanina, insomma una quantità straordinaria di sostanze eccellenti per la salute dell’organismo.

Proprio perché così ricchi di sostanze è necessario non esagerare nel consumo degli anacardi altrimenti si correrebbe il rischio di mettere su qualche chilo di troppo, per cui è bene mantenersi entro i 30 grammi nell’arco della giornata. I grassi di cui sono ricchi sono grassi insaturi, quindi amici del cuore e dei vasi sanguigni per cui sono ottimi per ridurre il rischio cardiovascolare. Grazie ai flavonoidi di cui sono ricchi, sono in grado di svolgere un’azione protettiva nei confronti della salute degli occhi preservandoli tra l’altro dalla degenerazione maculare, problema tipico dell’età avanzata.

Regolano la pressione arteriosa e, grazie agli antiossidanti in essi contenuti, gli anacardi contrastano i radicali liberi, i responsabili dell’invecchiamento cellulare e anche di tante serie patologie tra cui cancro e malattie degenerative. Grazie al rame presente negli anacardi, sarebbero anche in grado di combattere i problemi articolari come anche di regolare i livelli di colesterolo. Secondo un recente studio condotto presso l’Università di Montreal, in Canada, gli anacardi promuoverebbero l’assorbimento degli zuccheri da parte delle cellule muscolari rivelandosi quindi utili per contrastare con successo il diabete di tipo 2.

Anche le ossa ne trarrebbero un gran beneficio, riducendo quindi anche il rischio di osteoporosi, un altro grave problema che affligge la terza età, in particolare l’universo femminile. In definitiva, gli anacardi sarebbero, o meglio, sono un alimento da non far mai mancare in casa. Possono esser aggiunti alle insalate oppure per realizzare dei pesti alternativi per condire la pasta o ancora possono essere consumati così come sono, come spuntino nel corso della giornata. Senza poi contare che sono anche di sapore assai gradevole, il che non guasta mai.

©  RIPRODUZIONE RISERVATA

La Redazione  - vedi tutti gli articoli di La Redazione  





Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
Condividilo su: