articolo Cucina Alimentazione
Slow Food o Fast Food? freccegiovedì 19 settembre 2013

Salve a tutti!!! Si sa che è sempre un piacere, consumare i pasti quotidiani in qualche locale. Da sempre ci piace stare insieme a qualche amico, la nostra famiglia o la nostra metà davanti ad un tavolo pieno di prelibatezze. Ma a questo scopo, cosa preferite? Slow Food o Fast Food? Tra lo Slow Food e il Fast Food esiste un mondo, creato direttamente dalle nostre scelte quotidiane. Andiamo a vedere, in modo più dettagliato, queste differenze abissali tra lo Slow Food e il Fast Food. Lo Slow Food nella pratica più concreta, è il nostro classico ristorante.

Infatti, il concetto o il termine, per intenderci, nasce proprio a contrasto del modello alimentare ''FAST'', implica il ritrovato piacere di un ritmo di vita meno frenetico e lascia lo spazio ai piaceri della tavola. D'altro canto, si sa, che l'unione si vede a tavola, da sempre è il momento considerato per riunirsi, dopo le moltitudini di impegni giornalieri, fanno d'esempio tutte le nostre storie del passato, dai tempi più remoti a oggi, l'unione a tavola è importante! Non credo che troverete mai qualcuno al mondo, di qualsiasi religione, razza o cultura diversa che sia in contrasto con questa teoria, e vi dirò che c'è anche un detto romano che dice “Chi non mangia in compagnia, o è un ladro o è una spia”.

Andiamo a vedere, invece, il Fast Food. Fast Food, significa letteralmente “cibo veloce”, infatti si tratta di locali dove il cibo viene servito senza troppi fronzoli e attese e per la maggior parte delle volte anche self service. Questo modello è stati importato direttamente dagli USA, che si può dire con certezza è la patria del FAST FOOD. Il piatto più conosciuto e anche criticano è il classico panino con l'hamburger accompagnato dalle patatine fritte con bibite di diverso tipo dette soft drink (bevande analcoliche). Le critiche più comuni ai Fast Food pongono l'accento sul problema che in questo tipo di ristorazione si consumano troppi grassi e poche verdure o poca frutta.

Tuttavia, tale tipo di ristorazione, soprattutto nel nostro paese si sta evolvendo, dato che sono nati nuovi tipi di fast food, che propongono piatti a base anche di frutta e verdura. Precisamente nel mercato italiano, come Fast Food, possiamo trovare pizzerie o locali che offrono piatti veloci ispirati alla nostra buon tradizionale cucina. A pagarne le conseguenze dei fast food sono spesso gli adolescenti, che sono i clienti principali dei suddetti locali. Alcuni ricercatori svedesi hanno messo sotto accusa i piatti dei fast food, in quanto sostenevano che se consumati spesso e in grosse quantità, si correva il rischio di sviluppare la malattia di Crohn o la rettoculite ulcerosa.

I piatti maggiormente colpiti da queste accuse erano gli hamburger , gli hot dog e le patatine fritte, tutti accompagnati dalle loro salse e le cosiddette bevande soft, che poi non sono cosi soft a causa della grande quantità di zuccheri che contengono. Al contrario i nutrizionisti americani non hanno mai condiviso questa ipotesi. Per concludere, il fast food ci fa gola a tutti, sia per le modiche cifre sia per i cibi stessi, non esistono controindicazioni a tale proposito, il segreto sta nel non abusarne! La scelta è vostra, signori, cosa preferite... Slow Food o Fast Food?

©  RIPRODUZIONE RISERVATA

Laura  Massaroni - vedi tutti gli articoli di Laura  Massaroni



Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
Condividilo su:



 



Hottonia

Hottonia, genere di 2 specie di piante acquatiche appartenenti alla famiglia delle Primulaceae, una delle quali cresce spontanea nelle regioni orientali degli Stati Uniti, mentre l’altra è diffusa in Europa e nellAsia occidentale.
Questa ........

Camellia (Camelia)

Camellia (Camelia), genere di 80 specie di alberi e arbusti sempreverdi, generalmente rustici, da coltivarsi sia in serra che all’aperto. Crescono bene in posizione protetta e in terreni privi di calcare, tendenzialmente ........

Hepatica
L'Hepatica, genere di pianta erbacea che annovera 10 specie, perenni, rizomatose, rustiche, adatte per il sottobosco o per le zone ombreggiate. Fioriscono all'inizio della primavera e sono particolarmente adatte per ........

Luzula

Luzula, genere di 80 specie di piante erbacee perenni, appartenenti alla famiglia delle Juncaceae, diffuse nelle regioni temperate e temperato-fredde. Le specie descritte sono adatte alla coltivazione nei giardini rocciosi ........

Cornus (Corniolo)

Cornus (corniolo), genere comprendente 40 specie di piante arbustive, erbacee e piccoli alberi, appartenenti alla famiglia delle Cornaceae, dalle foglie decidue. Le specie descritte sono tutte rustiche e sono per lo più ........

 

 

Ricetta del giorno
Banane flambées
Fare tostare per dieci minuti le mandorle in forno caldo e quindi tritarle minutamente. Dopo aver sbucciato le banane, tagliarle a metà nel senso della ....
sono presenti 501 piante
sono presenti 215 articoli

tutte le piante
annuali bulbose perenni il mondo delle rose il mondo delle primule
succulente
a foglia caduca sempreverdi
sempreverdi e decidue
a foglia caduca sempreverdi
da fiore
acquatiche
appartamento
tecnica
frutteto
attrezzi
Verande Piscine Illuminazione giardino Cancelli e recinzioni Arredamento giardino
elenco completo articoli profilo di una pianta

lavori del mese
lotta ai parassiti
tutto piscine



Sidalcea

Sidalcea, genere di 25 specie di piante erbacee, perenni, rustiche, della famiglia delle Malvaceae. La specie descritte, adatta per le bordure soleggiate, è facile da coltivare. Non cresce nelle zone troppo calde e asciutte ........

Celosia

Celosia, genere di 60 specie di piante annuali a fioritura estiva, originarie delle zone tropicali dell'America, dell'Asia e dell'Africa, adatte per la coltivazione in aiuole e in vaso. Hanno infiorescenze a spiga, erette ........

Liàtride (Liatris)
La Liàtride (Liatris), originaria dell'America del Nord, comprende circa 15 specie ed è una erbacea perenne a radice rizomatosa.
Le foglie color verde vivo sono sottili, lanceolate, simili ........

Lysichiton

Lysichiton, genere spesso denominato Lysichitum, comprende 2 specie di piante erbacee, perenni, rustiche, appartenenti alla famiglia delle Araceae, che si coltivano nei terreni umidi, ai margini degli stagni e dei ........

Heliopsis
Heliopsis, genere di 12 specie di piante erbacee, perenni ed annuali. Le specie perenni si coltivano nelle bordure insieme ai Phlox, la Salvia, il Chrysanthemum e i Delphinium.
Le Heliopsis si piantano in ottobre ........

Ricetta del giorno
Spaghettini con zucchine e pomodorini
Portare ad ebollizione in una pentola 3,5 litri d’acqua, salare con sale grosso, e lessare gli spaghettini per 8 minuti.
Nel frattempo, lavare ....


 articolo Cucina Alimentazione
Slow Food o Fast Food? freccegiovedì 19 settembre 2013

Salve a tutti!!! Si sa che è sempre un piacere, consumare i pasti quotidiani in qualche locale. Da sempre ci piace stare insieme a qualche amico, la nostra famiglia o la nostra metà davanti ad un tavolo pieno di prelibatezze. Ma a questo scopo, cosa preferite? Slow Food o Fast Food? Tra lo Slow Food e il Fast Food esiste un mondo, creato direttamente dalle nostre scelte quotidiane. Andiamo a vedere, in modo più dettagliato, queste differenze abissali tra lo Slow Food e il Fast Food. Lo Slow Food nella pratica più concreta, è il nostro classico ristorante.

Infatti, il concetto o il termine, per intenderci, nasce proprio a contrasto del modello alimentare ''FAST'', implica il ritrovato piacere di un ritmo di vita meno frenetico e lascia lo spazio ai piaceri della tavola. D'altro canto, si sa, che l'unione si vede a tavola, da sempre è il momento considerato per riunirsi, dopo le moltitudini di impegni giornalieri, fanno d'esempio tutte le nostre storie del passato, dai tempi più remoti a oggi, l'unione a tavola è importante! Non credo che troverete mai qualcuno al mondo, di qualsiasi religione, razza o cultura diversa che sia in contrasto con questa teoria, e vi dirò che c'è anche un detto romano che dice “Chi non mangia in compagnia, o è un ladro o è una spia”.

Andiamo a vedere, invece, il Fast Food. Fast Food, significa letteralmente “cibo veloce”, infatti si tratta di locali dove il cibo viene servito senza troppi fronzoli e attese e per la maggior parte delle volte anche self service. Questo modello è stati importato direttamente dagli USA, che si può dire con certezza è la patria del FAST FOOD. Il piatto più conosciuto e anche criticano è il classico panino con l'hamburger accompagnato dalle patatine fritte con bibite di diverso tipo dette soft drink (bevande analcoliche). Le critiche più comuni ai Fast Food pongono l'accento sul problema che in questo tipo di ristorazione si consumano troppi grassi e poche verdure o poca frutta.

Tuttavia, tale tipo di ristorazione, soprattutto nel nostro paese si sta evolvendo, dato che sono nati nuovi tipi di fast food, che propongono piatti a base anche di frutta e verdura. Precisamente nel mercato italiano, come Fast Food, possiamo trovare pizzerie o locali che offrono piatti veloci ispirati alla nostra buon tradizionale cucina. A pagarne le conseguenze dei fast food sono spesso gli adolescenti, che sono i clienti principali dei suddetti locali. Alcuni ricercatori svedesi hanno messo sotto accusa i piatti dei fast food, in quanto sostenevano che se consumati spesso e in grosse quantità, si correva il rischio di sviluppare la malattia di Crohn o la rettoculite ulcerosa.

I piatti maggiormente colpiti da queste accuse erano gli hamburger , gli hot dog e le patatine fritte, tutti accompagnati dalle loro salse e le cosiddette bevande soft, che poi non sono cosi soft a causa della grande quantità di zuccheri che contengono. Al contrario i nutrizionisti americani non hanno mai condiviso questa ipotesi. Per concludere, il fast food ci fa gola a tutti, sia per le modiche cifre sia per i cibi stessi, non esistono controindicazioni a tale proposito, il segreto sta nel non abusarne! La scelta è vostra, signori, cosa preferite... Slow Food o Fast Food?

©  RIPRODUZIONE RISERVATA

Laura  Massaroni - vedi tutti gli articoli di Laura  Massaroni



Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
Condividilo su: